Passa ai contenuti principali

Cinnamon Roll's


Questi li adoro! Una delle prime ricette trovate su internet e che ormai faccio da tanti anni. La ricetta fu postata da Francesca Altieri sul forum di Cucinait, oggi lacucinaitaliana e per vario tempo è stato un vero tormentone per tutte noi che, allora, cominciavamo a scontrarci con dei lievitati piuttosto seri. Semplici da fare, profumati e buoni, buoni, buoni!!! Ecco a voi i

Cinnamon Rolls


Vi dico subito che Francesca non ha specificato di che farina si tratti, perché allora non andava di moda ;). Io vi consiglio di usare una 0, come faccio normalmente per il lievitati, o una 00 un po' forte, non troppo. Io in questo caso ne ho usato una un po' troppo forte perché la devo consumare, ma non ce n'è bisogno. Cominciamo

Ingredienti
  • 400 gr farina
  • 200 ml latte
  • 2 uova
  • 50 gr zucchero
  • 25 gr lievito di birra (ne ho usato 12 gr)
  • 80 gr di burro

Mettere in una coppa la farina con lo zucchero, fare la fontana e porre al centro il lievito sbriciolato; aggiungere un po' di latte e sciogliere il lievito. Impastate con un po' di farina e far lievitare per pochi minuti. Aggiungere le 2 uova e cominciare a impastare seriamente, quindi il latte. Io questa volta ho lavorato a mano, se volete usate un'impastatrice, ma non ce n'è bisogno.
L'impasto rimarrà piuttosto morbido.
Ora tagliate a pezzi sottili il burro e lasciatelo cadere sulla pasta. Coprite e fate lievitare, possibilmente in frigo. Se fate l'impasto la sera, diminuite tranquillamente la quantità di lievito, il gusto e la morbidezza ne guadagneranno. A fine lievitazione troverete questo.

Io a questo punto piego delicatamente la pasta su se stessa e faccio un paio di pieghe come per la sfoglia, insomma, cerco di non sciogliere il burro. In questo modo i pezzetti rimarranno ingarbugliati nell'impasto dando l'effetto sfogliato. Questo non lo diceva Francesca, ma a me sembrava l'unico motivo valido per giustificare il fatto di mettere il burro in quella maniera. Stendere la pasta in un rettangolo e spalmarla con una crema fatta di
  • 100 gr burro
  • 100 gr zucchero di canna
  • abbondante cannella
arrotolare il tutto e tagliare in 16 parti. Disporre in una teglia di alluminio e far lievitare.



Ora accendere il forno a 170° e infornare dopo 10' circa, anche meno; io preferisco che il forno non sia troppo caldo. Cuocere finchè diventano così. Pennellare con del latte, rimettere un altro minuto scarso in forno e ... divorarli dopo aver aspettato che intiepidiscano.



P.S: La crema al burro usata da Francesca Altieri era diversa, prevedeva, zucchero, panna e tuorli d'uovo. Buonissima da cruda, ma in cottura succedeva un macello, era troppo liquida e, per i miei gusti, si sentiva troppo l'uovo. Comunque se la dovessi rifare e vedo che il risultato cambia, magari con qualche accorgimento in più, vi terrò informati. Buona giornata!





Commenti

  1. Sono buonissimi ed è da tanto... troppo tempo che non li preparo!! Brava, m'hai dato proprio una bella idea!!!
    Felice settimana!!!!!

    RispondiElimina
  2. Ciao Giulia, che bello rileggerti :) Sono proprio contenta che sei tornata, un abbraccio grande e a presto

    RispondiElimina
  3. Giulia!!!!!!! Ma da quanto sei rientrata?? Ti ho inviato anche delle email per sapere come stavi, ero così dispiaciuta di non sentirti e leggerti più.
    Io questa ricetta l'ho salvata nelle due versioni da te pubblicate!!!! Ancora la devo provare, ho tanto in lista d'attesa e con due piccoli è dura stare dietro a tutto.
    Mi raccomando, non sparire più.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Natalia!!! Sono rientrata da poco! Sono sparita perchè avevo problemi di salute a stare al pc. Ora ho creato questo nuovo blog per salvare tutte le cose già pubblicate. un abbraccio e spero di risentirci più spesso!

      Elimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Pan Brioche di Laura Ravaioli

Questa magnifica ricetta è stata divulgata tanti anni fa dalla Ravaioli sul Gambero Rosso e, devo dire, resta sempre la migliore (a mio parere) per gusto e sofficità!! Per non parlare della facilità di esecuzione...




Il testo che segue è quello che pubblicò Paola Balestrini tanti anni fa su Coquinaria..
      Poi scrivo come procedo io ;))

Pan Brioche di Laura Ravaioli
400gr. di farina 00
100gr. di farina Manitoba
5 uova
60gr. di zucchero
10gr. di sale
20gr. di lievito di birra
25gr. di acqua
250gr. di burro ammorbidito

Sciogliere il lievito con l'acqua tiepida e poi aggiungerlo alle due farine setacciate con il sale e lo zucchero,poi aggiungere le uova e per ultimo un po' per volta il burro tagliato a pezzetti.E' meglio lavorare con un'impastatrice perché l'impasto che ne risulterà è abbastanza appiccicoso e non lavorabile con le mani,ma non preoccupatevi deve essere così. A questo punto lo prendete e lo mettete in una ciotola abbastanza capiente e poi lo coprite con la pel…

Un pane semplice per chi comincia col lievito madre

Come vi ho già detto in questo post, ho deciso di parlare di lievito madre e di come cominciare ad usarlo, perchè mi è stato gentilmente chiesto. Non sono un'esperta, ma lo uso, quindi continuo a dare qualche indicazione su come procedo con le ricette che eseguo io

Intanto comincio col far notare una cosa: molto spesso leggo di gente che dice che nel loro pane c'è un sentore di acidità. Questo può dipendere da molti fattori tecnici (dal LM un po' passato, a una cattiva lievitazione, etc...) che sarebbe complicato stare a spiegare :). In questa sede posso solo dirvi come ho risolto io.
         Quando parlo con mia madre e le chiedo come facevano il pane, lei mi dice che procedevano così: Conservavano circa 150 gr di pasta dopo aver impastato e la tenevano in un mobile. - Mi hanno fatto notare che in questo passaggio sembra che si parli di pasta di riporto. Non è così, tanti anni fa si panificava col lievito madre -

Riso, Carciofi e Patate al forno

Oggi vi presento uno dei piatti tipici della cucina pugliese, una variante, se vogliamo, della Tiella di riso patate e cozze. La foto che vedete vi mostra un residuo di questa preparazione così come si presenta nel piatto!

Riso patate e carciofi al Forno