Passa ai contenuti principali

Dolcetti di pasta di mandorle e amarene!


Della serie... Voglio farvi del male......

       Ormai la mia macchina fotografica da 50 euro è sistemata, le foto vengono decentemente e, dopo le feste, vedrete certo qualche post decoroso! Ma tutte le foto scattate in questi giorni sono... imbarazzanti.... circondate da un alone di luce che le qualifica come sfocate. A dire il vero, la sfocatura dà un certo fascino all'immagine, ma questo dipende dai colori della foto: se sono chiari e luminosi, l'effetto alone di luce divina è assicurato; se sono scuri, abbiamo una foto pessima... come quelle che vedrete in questo post ;DDDD



Quelli bianchi a mezza luna sono i chiffeletti... oggi ci occuperemo dei

Bon Bon al Cioccolato
250 gr mandorle senza pelle
250 gr zucchero (anche meno)
    amarene in conserva e il loro succo
300 gr circa di cioccolato





                                             
  • Tritate mandorle e zucchero fino a ottenere una pasta di mandorle compatta
  • Per rendere la pasta più morbida aggiungeteci un po' del succo delle amarene
  • Ora armatevi di santa pazienza, prendete un po' di pasta alla volta, schiacciatela, infilateci un'amarena in mezzo e arrotolate di nuovo. Avrete tante belle palline
  • Infine sciogliete il cioccolato a bagnomaria, tuffateci dentro le palline, rotolatele poche alla volta e poggiatele su della carta forno.
  • Fatele asciugare per parecchie ore, anche tutta la notte e ponetele nei pirottini

Ancora una foto degli orrori!!


Note: 
- La pasta di mandorle potete bagnarla con acqua o, meglio ancora, farla cuocere un pochetto per far sciogliere lo zucchero
- Le amarene che ho usate sono quelle che preparo io in estate denocciolandole e mettendole nei boccacci al sole, con lo zucchero

Felice Giornata!!!

Commenti

  1. L'effetto luce divina mi ha fatto morire :-)

    Si vede bene invece quanto siano buoni questi dolcetti...grazie per l ricetta e buon anno, visto che oramai ci siamo!

    RispondiElimina
  2. La mia macchina fotografica ha fatto una bruttissima fine, per allontanare una mosca è volata pure lei. Ora sto andando avanti con l'IPAD, ma spero di acquistarne presto un'altra. Ottimi i tuoi dolcetti, veramente sfiziosi. Buon Anno!!!!

    RispondiElimina
  3. buoni, buonissimi lo sono di certo, la luce ha poca importanza...Il mio augurio cara Giulia per un 2013 spumeggiante e pieno di cose belle ! Un bacione...

    RispondiElimina
  4. Oltre all'effetto "alone luce divina" cge m'ha fatto morì, qua di divino ci sono anche quei bon bon con cui mi ci farei del male si :D! Alle mandorle e al cioccolato difficilmente resisto e se sono anche il coppia mi dichiaro piacevolmente sconfitta.
    Un bacione e auguroni di buon anno ^_^

    RispondiElimina
  5. Hola Giulia! esto luce delicioso!
    Te deseo un feliz año 2013, lleno de felicidad..
    besos
    Gaby

    RispondiElimina
  6. Tes gâteaux doivent être délicieux.
    Chocolat et pâte d'amandes : un mariage toujours réussi.
    Tous mes voeux pour 2013.

    RispondiElimina
  7. Ma grazie!!! siete sempre gentili e simpatiche!! Buon anno a tutte!!

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Pan Brioche di Laura Ravaioli

Questa magnifica ricetta è stata divulgata tanti anni fa dalla Ravaioli sul Gambero Rosso e, devo dire, resta sempre la migliore (a mio parere) per gusto e sofficità!! Per non parlare della facilità di esecuzione...




Il testo che segue è quello che pubblicò Paola Balestrini tanti anni fa su Coquinaria..
      Poi scrivo come procedo io ;))

Pan Brioche di Laura Ravaioli
400gr. di farina 00
100gr. di farina Manitoba
5 uova
60gr. di zucchero
10gr. di sale
20gr. di lievito di birra
25gr. di acqua
250gr. di burro ammorbidito

Sciogliere il lievito con l'acqua tiepida e poi aggiungerlo alle due farine setacciate con il sale e lo zucchero,poi aggiungere le uova e per ultimo un po' per volta il burro tagliato a pezzetti.E' meglio lavorare con un'impastatrice perché l'impasto che ne risulterà è abbastanza appiccicoso e non lavorabile con le mani,ma non preoccupatevi deve essere così. A questo punto lo prendete e lo mettete in una ciotola abbastanza capiente e poi lo coprite con la pel…

Veneziana?

Ho trovato questa bella ricetta su you tube e ho voluto subito provarla! Fatta circa 2 settimane fa, molto buona, più facile di altri grandi lievitati che hanno un impasto poco gestibile. Ho apportato delle piccole varianti, usando miele al posto dello zucchero e lievito madre, ma resta molto simile all'originale di cui aggiungerò il link a fine post. ora, la mia versione ;)




Veneziana La sera 1°impasto 220 g farina forte (io farina 0)  60 g miele  50 ml acqua  3 tuorli 150 g lievito liquido  60 g burro É un impast semplice, unica accortezza, aggiungere il burro alla fineSe usate pasta madre solida aumentate l'acqua a 90, 100 mlAl posto del lievito madre potete usare una biga fatta nel pomeriggio con lievito di birra

La Colomba mono impasto di Paoletta

Breve post oggi, solo qualche foto, per farvi vedere questa Colomba preparata l'anno scorso.



      La ricetta è di Paoletta diAnice e Cannella, ma non la trovate sul suo blog




      Questa ricetta è infatti stata pubblicata sul gruppo facebook di Paoletta l'anno scorso e ha avuto un grande successo, così come il panettonemono impasto