Passa ai contenuti principali

Pan brioche con patate




       Questa ricetta l'ha postata qualche tempo fa Bruna Numberone su Coquinaria e la trovate qui. Le ricette di Bruna sono una garanzia, mi piacciono sempre! 

          Credo che ognuno di noi riesca ad individuare persone che cucinano in un modo a loro consono e sanno che, quando prepareranno qualcosa consigliato da queste persone, non resteranno deluse.
         
 A me succede con le ricette di Bruna e di qualche altra anima gemella culinaria sparsa per il web! Se fatto da loro, quel piatto sarà sicuramente di mio gradimento!!! Lo so già prima di prepararlo! E così è successo anche per questo pan brioche... già prima di farlo sapevo che sarebbe stato ottimo!!!



Bruna scrive che è una vecchia ricetta bimby. Io l'ho fatta nell'impastatrice, ma non ce n'è bisogno, anche a mano si lavora benissimo! Ve la ripropongo come l'ho fatta io, cioè con piccolissime variazioni

PANBRIOCHE CON PATATE

400 gr farina 
100 gr burro
4 uova
1 cucchiaino di zucchero
12 gr di lievito
150 gr di patate lessate e passate
1/2 cucchiaino di sale

  • Sciogliere il lievito in un bicchiere con poca acqua e farina e far lievitare
  • Mettere nell'impastatrice la farina con zucchero, sale, patata uova e cominciare ad impastare
  • Aggiungere l'impasto semi liquido lievitato e continuare ad impastare
  • Inserire a poco a poco il burro morbido. L'impasto sarà pronto in poco tempo.
  • Far lievitare, mettere nello stampo da plum cake e lievitare di nuovo.
  • Infornare a 160° per circa 30'


Per il forno regolatevi voi, il mio diventa molto forte e cuocio a temperature basse ; )

Mi è piaciuto molto! E' un pan brioche soffice e consistente e si mantiene morbido per molti giorni!! Avendolo cotto la sera, l'ho mangiato la mattina con della gelatina di cotogne (connubio libidinoso!!!) e a mezzogiorno con salame e gorgonzola dolce come vedete da foto


          Ma che ci fanno quei canditi sulla tavola?
 Ebbene, dovete sapere che, dopo lunghe e angoscianti ricerche in cui non riuscivo a trovare una degna mostarda di frutta (qui siamo in meridione, non scordatelo), ho scoperto che questa (la mostarda) può essere degnamente sostituita da ottimi canditi cosparsi appena appena di piccante (paprika o pepe o quel che sia). In questo caso i canditi sono nature perchè il salame era peposo e il gorgonzola piuttosto saporito :D

Commenti

  1. Questo pane dev'essere di una sofficità unica!!! :)
    A presto!

    RispondiElimina
  2. J'ai fait aussi du pain avec de la pomme de terre. Il a un moelleux délicieux.
    Ton pain est très réussi. Bravo!!!
    A bientôt

    RispondiElimina
  3. ciao Giulia, è un vero piacere conoscerti, questo pane con l'antipastino sa proprio di buono
    a presto
    baci
    sabina

    RispondiElimina
  4. grazie a tutte, spero di risentirvi!!

    RispondiElimina
  5. Alla faccia, deve essere di un buono, e con il salame molto stuzzicante! Io, mannaggia alla dieta mi sto tenendo, ma.....

    RispondiElimina
  6. Questo pane è favoloso lo voglio provare è perfetto anche per la merenda dei bimbi con marmellata o nutella!
    buona giornata
    Alice

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Pan Brioche di Laura Ravaioli

Questa magnifica ricetta è stata divulgata tanti anni fa dalla Ravaioli sul Gambero Rosso e, devo dire, resta sempre la migliore (a mio parere) per gusto e sofficità!! Per non parlare della facilità di esecuzione...




Il testo che segue è quello che pubblicò Paola Balestrini tanti anni fa su Coquinaria..
      Poi scrivo come procedo io ;))

Pan Brioche di Laura Ravaioli
400gr. di farina 00
100gr. di farina Manitoba
5 uova
60gr. di zucchero
10gr. di sale
20gr. di lievito di birra
25gr. di acqua
250gr. di burro ammorbidito

Sciogliere il lievito con l'acqua tiepida e poi aggiungerlo alle due farine setacciate con il sale e lo zucchero,poi aggiungere le uova e per ultimo un po' per volta il burro tagliato a pezzetti.E' meglio lavorare con un'impastatrice perché l'impasto che ne risulterà è abbastanza appiccicoso e non lavorabile con le mani,ma non preoccupatevi deve essere così. A questo punto lo prendete e lo mettete in una ciotola abbastanza capiente e poi lo coprite con la pel…

Un pane semplice per chi comincia col lievito madre

Come vi ho già detto in questo post, ho deciso di parlare di lievito madre e di come cominciare ad usarlo, perchè mi è stato gentilmente chiesto. Non sono un'esperta, ma lo uso, quindi continuo a dare qualche indicazione su come procedo con le ricette che eseguo io

Intanto comincio col far notare una cosa: molto spesso leggo di gente che dice che nel loro pane c'è un sentore di acidità. Questo può dipendere da molti fattori tecnici (dal LM un po' passato, a una cattiva lievitazione, etc...) che sarebbe complicato stare a spiegare :). In questa sede posso solo dirvi come ho risolto io.
         Quando parlo con mia madre e le chiedo come facevano il pane, lei mi dice che procedevano così: Conservavano circa 150 gr di pasta dopo aver impastato e la tenevano in un mobile. - Mi hanno fatto notare che in questo passaggio sembra che si parli di pasta di riporto. Non è così, tanti anni fa si panificava col lievito madre -

Riso, Carciofi e Patate al forno

Oggi vi presento uno dei piatti tipici della cucina pugliese, una variante, se vogliamo, della Tiella di riso patate e cozze. La foto che vedete vi mostra un residuo di questa preparazione così come si presenta nel piatto!

Riso patate e carciofi al Forno