Passa ai contenuti principali

Pandoro di PApum





Ingredienti per uno stampo da 1kg :

350 g farina W340 (io ho usato quella della Tibiona)2 tuorli di uova medie
2 tuorli4 uova intere medie
50 g. burro a temperatura ambiente
130 g. zucchero 
175g. lievito madre rinfrescato e bene in forza
6g. sale
Acqua q.b. ( 50 gr. Circa )


Per la sfogliatura:
burro gr 220
miele gr 15
cioccolato bianco sciolto 3 quadratini 
Vaniglia 

  • Impastare la p.m. con i tuorli. Aggiungere le uova sbattute 
  • Aggiungere la farina e lo zucchero
  • Quando ha formato la palla, aggiungere il burro a temperatura ambiente poco per volta e con l'ultimo burro il sale.
  • Quando il burro si è incorporato, aggiungere poco per volta l’acqua
  • L’impasto deve risultare liscio e ben legato
  • Far lievitare tutta la notte
  • Sfogliare con l'emulsione di cui sopra
  • Fare 3 giri di pieghe a 3, arrotolare l'impasto e mettere a lievitare nello stampo ben imburrato.
  • cuocere a 160° per 1 ora circa. Quando comincia a colorire in superficie, io copro con carta forno bagnata e strizzata. La carta alluminio mi sembra che blocchi la cottura :( ...  Non so se è un impressione
  • Far raffreddare, capovolgere, cospargere di zucchero a velo vanigliato e tenere in un sacchetto di plastica.
  • Prima di tagliarlo aspettare almeno 2 giorni e cospargere nuovamente di zucchero a velo.


Purtroppo ho solo questa foto della fetta, le altre che ho fatto non mi piacevano molto..




Il pandoro è davvero ottimo e anche di facile esecuzione, tutto sommato... Il mio unico problema è stato che ne ho voluti fare 2 e ho avuto problemi al momento della sfogliatura, in quanto la massa da lavorare era eccessiva! avevo il timore di rovinare tutto!



Ma alla fine è venuto ugualmente una meravigli!!! Soffice, morbido e profumato. Grazie Papum




Commenti

  1. Che spettacolo :) Io sono senza stampo e così mi passa la voglia di imapstare. Con un'altra forma non sarebbe la stessa cosa! Baciotti

    RispondiElimina
  2. Giulia, sono una meraviglia i tuoi pandori.
    Quanta passione e quanto lavoro!

    Buone feste!

    RispondiElimina
  3. anche tu pandoro? con la pm non l'ho mai fatto, solo il panettone, i tempi del pandoro già sono troppo lunghi ho rimediato con il ldb, cmq non c'è soddisfazione più grande fatto in casa è eccezionale! ottimo lavoro cara! ciaooo

    RispondiElimina
  4. a leggere il tuo post sembra facile...mai fatto il pandoro mi sembra difficilissimo. Questi che hai fatto sono a dir poco perfetti, bravissima, come al solito!

    RispondiElimina
  5. Un très beau pain brioché. J'en mangerai un morceau avec plaisir.
    A bientôt.

    RispondiElimina
  6. Che splendore! Bravissima Giulia! Io non ci ho mai provato, mi e' sempre sembrato troppo difficile!!!

    RispondiElimina
  7. Giulia quanto sei brava!!!!!
    Ho lo stampo in silicone, ma non va troppo bene!!!!
    Complimenti e un bacio grande!!!

    RispondiElimina
  8. Complimenti, ti è venuto benissimo!!!
    Immagino la soddisfazione!!!
    Baci

    RispondiElimina
  9. Caspita ma ti è venuto troppo bene!!! Bravissima! :-) Bacioni!

    RispondiElimina
  10. E' un vero spettacolo! Complimenti, sei bravissima! :)
    Baci!

    RispondiElimina
  11. Sei sempre bravissima Giulia!! stupenderrimo!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  12. che meraviglia...mi ispira un sacco questa sfogliatura!

    RispondiElimina
  13. Fantastico! Sembra identico a quello comprato.Brava!!Chissà che sapore ottimo avrà!!

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Pan Brioche di Laura Ravaioli

Questa magnifica ricetta è stata divulgata tanti anni fa dalla Ravaioli sul Gambero Rosso e, devo dire, resta sempre la migliore (a mio parere) per gusto e sofficità!! Per non parlare della facilità di esecuzione...




Il testo che segue è quello che pubblicò Paola Balestrini tanti anni fa su Coquinaria..
      Poi scrivo come procedo io ;))

Pan Brioche di Laura Ravaioli
400gr. di farina 00
100gr. di farina Manitoba
5 uova
60gr. di zucchero
10gr. di sale
20gr. di lievito di birra
25gr. di acqua
250gr. di burro ammorbidito

Sciogliere il lievito con l'acqua tiepida e poi aggiungerlo alle due farine setacciate con il sale e lo zucchero,poi aggiungere le uova e per ultimo un po' per volta il burro tagliato a pezzetti.E' meglio lavorare con un'impastatrice perché l'impasto che ne risulterà è abbastanza appiccicoso e non lavorabile con le mani,ma non preoccupatevi deve essere così. A questo punto lo prendete e lo mettete in una ciotola abbastanza capiente e poi lo coprite con la pel…

Un pane semplice per chi comincia col lievito madre

Come vi ho già detto in questo post, ho deciso di parlare di lievito madre e di come cominciare ad usarlo, perchè mi è stato gentilmente chiesto. Non sono un'esperta, ma lo uso, quindi continuo a dare qualche indicazione su come procedo con le ricette che eseguo io

Intanto comincio col far notare una cosa: molto spesso leggo di gente che dice che nel loro pane c'è un sentore di acidità. Questo può dipendere da molti fattori tecnici (dal LM un po' passato, a una cattiva lievitazione, etc...) che sarebbe complicato stare a spiegare :). In questa sede posso solo dirvi come ho risolto io.
         Quando parlo con mia madre e le chiedo come facevano il pane, lei mi dice che procedevano così: Conservavano circa 150 gr di pasta dopo aver impastato e la tenevano in un mobile. - Mi hanno fatto notare che in questo passaggio sembra che si parli di pasta di riporto. Non è così, tanti anni fa si panificava col lievito madre -

Riso, Carciofi e Patate al forno

Oggi vi presento uno dei piatti tipici della cucina pugliese, una variante, se vogliamo, della Tiella di riso patate e cozze. La foto che vedete vi mostra un residuo di questa preparazione così come si presenta nel piatto!

Riso patate e carciofi al Forno