Passa ai contenuti principali

Pudding (???) di Panettone






Non ho mai capito bene cosa fosse un pudding perchè, in questa categoria rientrano vari tipi di dolci. Cotti al vapore, al forno e, tra le altre, vi è anche la modalità che ho applicato al mio ultimo panettone per consumarlo.
       Intanto vi do la ricetta, che ricetta non è, prossimamente tornerò a parlare di questo tipo di dolce

Pudding di panettone
Una teglia tonda di 24 cm di diametro
fette di panettone alte circa 2 centimetri
2 uova
1/2 litro di latte
1 cucchiaio di zucchero
  • Disporre le fette di panettone nella pirofila.
  • Mescolare le uova con lo zucchero e aggiungere a poco a poco il latte.
  • Versare il liquido sul panettone, con calma,  in modo da farlo assorbire per bene.


  • Far riposare la preparazione per un po', il tempo che il liquido venga assorbito
  • Cospargere con fiocchetti di burro e un po' di zucchero di canna.
  • Infornare a 200° per circa 30'

Cospargere di zucchero a velo, ;))


Mi è sembrato davvero ottimo!!! D'altronde se una ricetta non mi piace non la pubblico.. C'è da dire, però, che ho usato un panettone fatto da me che giaceva lì in attesa di essere consumato, quindi fatto con ingredienti ottimi, i canditi all'interno del pudding si scioglievano letteralmente in bocca.
Visto che è piuttosto nutriente, meglio consumarlo a colazione :))

Commenti

  1. Lo faccio anche io ma in versione monoporzione...almeno non rischio di mangiarne troppo, dato che è buonissimo ma piuttosto ricco!!!

    RispondiElimina
  2. E'' verissimo che la parola pudding rimane un poco misteriosa.Gli americani,in particolare,ne sono affascinati e chiedono sempre che cosa sia un pudding..ed io non so mai rispondere!! Buonissimo questo panettone pudding,la risposta italiana al bread and butter pudding inglese,lo faccio anch'io
    spesso,storpiando una ricetta della Boni del 1969...
    Un salutone!

    RispondiElimina
  3. Hai ragione Stefania, oggi ne ho mangiato davvero troppo!!

    Edith... ora mi hai incuriosita su questa ricetta della Boni...

    RispondiElimina
  4. Ciao,questa e' la versione della Boni,che lei chiama budino di panettone:
    3/4 di libbra di panettone
    3-4 cucchiai di rum
    3-4 cucchiai di marsala
    buccia di un limone
    un pizzico di cannella
    5 uova
    2 pinte di latte
    3 once e mezzo di zucchero
    un poco di burro per imburrare la teglia.
    Purtroppo il libro e' del 69 e non ci sono i grammi,qui se li sognavano...
    Comunque 1 pinta= 568 ml
    1 libbra=454 gr
    1 oncia= 27 gr
    Il metodo e' piu' o meno lo stesso,ma la Boni separa le uova e monta gli albumi a neve,cosa io non faccio mai...
    Buona serata,un bacione!

    RispondiElimina
  5. Ma lo sai che è veramente un'ottima idea per finire i panettoni? Grazie...:-)

    RispondiElimina
  6. Ma grazie Edith!!!!! La provo di sicuro!!!

    RispondiElimina
  7. Ciao Giulia, sei temeraria...io proprio non riesco ad utilizzare il panettone in altre preparazione, lo magio tutto così!!! ;)

    Comunque ti credo sulla parola e anche dalòle foto si vede che deve essere una bontà!!

    Felice fine Epifania e da domani tutti a dieta!

    RispondiElimina
  8. Non ho panettoni da finire.....ma penso di fare qualcosa di simile con i vari biscotti rimasti....
    magari per i prossimo finesettimana che da domani ....dieta e lavoro!
    francesca

    RispondiElimina
  9. Loredana, anch'io preferisco mangiarli così i panettoni,ma questo l'ho fatto io e, una volta aperto, volevo finirlo...

    Francesca, non credo vada bene con i biscotti... viene una zuppa di latte al forno ;) col pane si, posterò anche quello!

    RispondiElimina
  10. Ma bentornata a te! Che piacere ritrovarti, devo assolutamente andare a ritroso in questo tuo nuovo spazio, hai fatto bene a riprendere, sentito la tua assenza.
    Sarà bello "rifrequentarsi".
    Le tue ricette ottime come sempre.
    Un forte abbraccio!

    RispondiElimina
  11. bellissima idea per far fuori gli ultimi panettoni! noi quest'anno nn ne abbiamo.. sono appena tornata dopo 15 gg di vacanza da mia madre ma la tengo a mente! ottima proposta! approfitto per farti i miei auguri di buon Anno giulia:*

    RispondiElimina
  12. Ottimo Giulia sai che non l'ho mai provato???

    RispondiElimina
  13. Bentornata cara! Questa è davvero un'ottima idea e sicuramente buonissima :-) Bacioni

    RispondiElimina
  14. .. sfodni porta aperta: buonissimo!
    sulla parola pudding: ci ho speso ore, per le mie ricerche.
    può essere dolce o salato, a metà tra una torta e una cosa molto piu morbida, a volte però anche solo cremoso, al forno o al vapore...
    ... di fatto molto simile ai nostri budini, che ora noi associamo solamente, generalmente, al "dolce", ma che di fatto possono essere anche salati
    il panettone puddinng è molto buono anche con del normalissimo panettone da supermercato, posso testimoniare. di fatto è il cugino nobile dei nostri dolci di pane, con uvette e-o frutta, cotti al fono o al vapore (tipici ad esempio di molta cucina tirolese).
    è buono sia al forno- diretto sia cotto al forno-bagnomaria. a me piace anche quando si è ben rassodato il giorno dopo, riscaldato un poco in forno. ciao stefano

    RispondiElimina
  15. Dana... sono io a essere felice di rivederti!!

    Simona, hai fatto bene a goderti le vacanze!

    Mela, Zonzo... provate!!

    Grazie per tutte queste informazioni stefano, mi sento meno ignorante ;D

    RispondiElimina
  16. Se non vado via dal tuo blog entro 5 minuti, finisce che la dieta non la inizio prima di agosto, quando presumibilmente sarà troppo tardi.

    RispondiElimina
  17. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Pan Brioche di Laura Ravaioli

Questa magnifica ricetta è stata divulgata tanti anni fa dalla Ravaioli sul Gambero Rosso e, devo dire, resta sempre la migliore (a mio parere) per gusto e sofficità!! Per non parlare della facilità di esecuzione...




Il testo che segue è quello che pubblicò Paola Balestrini tanti anni fa su Coquinaria..
      Poi scrivo come procedo io ;))

Pan Brioche di Laura Ravaioli
400gr. di farina 00
100gr. di farina Manitoba
5 uova
60gr. di zucchero
10gr. di sale
20gr. di lievito di birra
25gr. di acqua
250gr. di burro ammorbidito

Sciogliere il lievito con l'acqua tiepida e poi aggiungerlo alle due farine setacciate con il sale e lo zucchero,poi aggiungere le uova e per ultimo un po' per volta il burro tagliato a pezzetti.E' meglio lavorare con un'impastatrice perché l'impasto che ne risulterà è abbastanza appiccicoso e non lavorabile con le mani,ma non preoccupatevi deve essere così. A questo punto lo prendete e lo mettete in una ciotola abbastanza capiente e poi lo coprite con la pel…

Veneziana?

Ho trovato questa bella ricetta su you tube e ho voluto subito provarla! Fatta circa 2 settimane fa, molto buona, più facile di altri grandi lievitati che hanno un impasto poco gestibile. Ho apportato delle piccole varianti, usando miele al posto dello zucchero e lievito madre, ma resta molto simile all'originale di cui aggiungerò il link a fine post. ora, la mia versione ;)




Veneziana La sera 1°impasto 220 g farina forte (io farina 0)  60 g miele  50 ml acqua  3 tuorli 150 g lievito liquido  60 g burro É un impast semplice, unica accortezza, aggiungere il burro alla fineSe usate pasta madre solida aumentate l'acqua a 90, 100 mlAl posto del lievito madre potete usare una biga fatta nel pomeriggio con lievito di birra

La Colomba mono impasto di Paoletta

Breve post oggi, solo qualche foto, per farvi vedere questa Colomba preparata l'anno scorso.



      La ricetta è di Paoletta diAnice e Cannella, ma non la trovate sul suo blog




      Questa ricetta è infatti stata pubblicata sul gruppo facebook di Paoletta l'anno scorso e ha avuto un grande successo, così come il panettonemono impasto