venerdì 15 marzo 2013

Pastiera

La Pastiera è uno di quei dolci che sono proprio il simbolo di una festa, in questo caso della Pasqua!
E poi è buonissima, un particolare certo da non sottovalutare!
Eccovela in una versione che faccio io, partendo dalla cottura del grano


Non la faccio spesso, di solito ci pensa mia madre... ma lei la fa piuttosto bassa per i miei gusti, mentre io la preferisco bella alta... E poi avevo voglia di cuocere il grano... insomma, mi sentivo ispirata!



Così, qualche giorno fa, partendo da una vecchia ricetta di famiglia e alterando debitamente le proporzioni, ho sfornato questa ;))



Devo dire che è un po' troppo alta.. ma va bene così!!

Pastiera

Cottura del grano
2 manciate di grano messe ad ammollare la sera prima

Al mattino cuocere il grano in abbondanteacqua(deve ricoprirlo di 2 dita), con una noce di burro e semi di una stecca di vaniglia. Far raffreddare. Ri-cuocere con poco latte e una noce di burro.


Per la frolla
300 gr di farina 00
150 gr tra burro e strutto
130 gr zucchero
2 tuorli e 1 uovo
buccia d'arancia grattugiata

Fare una fontana con la farina e mettere tutti gli altri ingredienti al centro. Intriderli con la farina e lavorare finchè si sarà formata una palla. A questo punto potete mettere in frigo a raffreddare oppure, come faccio io, rivestire lo stampo, quindi metterlo in frigo

Ripieno
600 gr ricotta
350 gr zucchero (ma anche meno)
6 uova
acqua di fior d'arancio
il grano cotto
100/150 gr tra arancia e cedro canditi



Qui sopra vedete lo stampo con la frolla appena tirato fuori dal frigo e poi la pastiera pronta per essere infornata. Visto che il dolce doveva asciugarsi, essendo piuttosto alto, ho cotto a 150° per circa 1 h e 30'. La prossima volta piu' bassa... ma così è troppo buona...





Buone feste!!

11 commenti:

  1. No no, non è troppo alta. E' goduriosa con un bello strato abbondante di ripieno :) Baciotti, buon we

    RispondiElimina
  2. Solo l'anno scorso ho avuto il coraggio di cimentarmi, perché non è un dolce facilissimo da fare, soprattutto perché deve venire bello alto, bellissima la tua!

    RispondiElimina
  3. Non può assolutamente mancare!
    Confronto la tua ricetta con la mia ormai storica, c'è sempre da imparare.
    Se vuoi puoi partecipare con più ricette al contest, più possibilità di essere estratta! :)
    Baci!

    RispondiElimina
  4. Ogni anno dico che la faccio, ma ora proriio sono decisa!!!!! Meravigliosa la tua Giulia!!!!

    RispondiElimina
  5. Bella Giulia, sai che non ho mai fatto la pastiera? mi segno la tua *_*

    RispondiElimina
  6. Purtroppo ho assaggiato una pastiera che sicuramente non era stata fatta bene e non mi è piaciuta, da allora l'ho sempre ignorata.
    Ma qualcosa mi dice che se assaggiassi la tua mi piacerebbe :)))))

    RispondiElimina
  7. un morceau ne serai pas de refus, j'aime beaucoup
    bonne journée

    RispondiElimina
  8. ciao cara piacere di conoscerti sono una tua nuova follower...mi complimento con te...hai un blog carinissimo...per non parlare delle ricette!passa da me...ti aspetto!
    http://assaggi-incucina.blogspot.it/

    RispondiElimina
  9. no la pastiera Napoletana deve essere alta,non l'ho mai provata a fare con il grano da cuocere

    RispondiElimina
  10. Bella questa pastiera! Mi garba proprio bella alta!

    RispondiElimina
  11. Stavo pensando di proporla per il pranzo di pasqua....
    Buona giornata

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...