Passa ai contenuti principali

Torta con crema allo Zabaione


Fino a qualche giorno fa non mi ero resa conto di quanto la gente stia impazzendo anche per cose sceme come la cucina. Ehhh... si, lo dico proprio io che ho un blog... Ma per me è solo un piacere, una condivisione... Non amo lo spreco e non mi piace! Ma soprattutto.....

Detesto il Cake Design!!!!!!!!!

Premesso che ammiro molto l'arte in sè e la capacità di certe amiche fidate di creare meraviglie, devo però aggiungere che lo spreco in questa arte sta raggiungendo livelli detestabili. 
            Tutto quello zucchero buttato su una torta e immangiabile.... 
C'era già Buddy a deformare le menti semplici, ora ci si mette anche Renato e la divulgazione col digitale terrestre!!!!!
            Fatto sta che mi ritrovo a parlare con gente tutta presa da questa nuova mania e che vanta le proprie produzioni decorate di pasta di zucchero e farcite con panna e nutella...




Panna e nutella????????
         Ma si può!?!?!?  E' orripilante solo l'idea!!!!

Così, per protesta, ho deciso di ri-pubblicare questa torta bruttissima che avrei preferito lasciare nel dimenticatoio. La torta, decisamente, non è decorata, in più le foto sono decisamente brutte... proprio quello che mi ci voleva per protestare contro i dolci belli, patinati e zuccherosi :)))))

Questa ricetta l'avevo vista da Michela-peperoncino, però è tratta da Più dolci e, siccome avevo la rivista, ho seguito le istruzioni direttamente da lì. Ho variato un po' la ricetta, non per sperimentare, ma perchè, per sbrigarmi senza dover seguire le indicazioni della rivista, ho fatto il pan di spagna e lo zabaione che faccio di solito, piuttosto che quelli segnati dal libro. Quindi, se volete la ricetta originale, andate sul blog di Michela, io qui vi metto la mia variante ;)




Torta con pan di spagna e cioccolato e zabaione

1 pan di spagna al cioccolato fatto seguendo questa ricetta

Zabaione
5  tuorli
100 gr zucchero
100 gr marsala
Mescolare tuorli e zucchero. Aggiungere il marsala e andare sul fuoco a bagnomaria o a fiamma molto bassa. Mescolare con la frusta, così mentre cuoce, la crema monta anche. Preparate una bacinella con del ghiaccio e ponetevi dentro la pentola con la crema per farla raffreddare, continuando a montare. Tenete lo zabaione da parte.

Mescolate 500 gr di mascarpone con 2 cucchiai di zucchero a velo. Unite la crema allo zabaione freddo.

Bagna alla vaniglia Mettere sul fuoco 250 ml circa di acqua con 2 cucchiai di zucchero e mezza stecca di vaniglia. far bollire e raffreddare.

Componete il dolce affettando il pan di spagna in 3 dischi, inzuppando con la bagna, ma non troppo perchè questo pan di spagna è molto soffice, e spalmando la crema all'interno e intorno all'esterno. Sopra ci va lo zucchero a velo e qualche decorazione fatta con la crema stessa; Intorno alla torta tanta granella di nocciole, che non avevo.



Consiglio: io credevo che col mascarpone la crema venisse più buona, in realtà, se la rifaccio, userò la panna e credo che ne guadagnerà anche la consistenza.
          
              Buona serata a tutti e grazie per l'attenzione ;)


Commenti

  1. Anche io uso la panna con lo zabaione e ci piace molto.
    A me piace invece il cake design, ma non certo le esagerazioni.
    Mi piacciono le decorazioni fini, i fiori e i biscotti decorati :)

    RispondiElimina
  2. Giulia perchè dici che è brutta, guarda che meraviglia, immagino il sapore!!!! Si è vero adesso è una moda il cake design non ti nego che a me piacerebbe realizzare i capolavori che fanno alcune blogger, penso che si esprima la propria creatività e manualità anche se le torte semplici sono quelle che preferisco!!!! Buona serataaaa

    RispondiElimina
  3. Posso urlare una cosa con te?
    Detesto il Cake Design!
    Soprattutto con le torte,l'apparenza inganna....Qui e' pieno di pasticcerie con dolci e torte "sfavillanti" ma decisamente mediocri.Cioccolato e zabaglione e' una combinazione vincente,e merita assai.
    Buon weekend.

    RispondiElimina
  4. bene, sono contenta di non essere sola!!

    Mari-angela.. era quello che intendevo.. delle belle decorazioni ogni tanto mi stanno bene; è lo spreco degli ultimi tempi che non sopporto ;)))

    RispondiElimina
  5. Torta buonissima!!!
    Cake Design nella giusta misura, questo vale per tutte le cose.
    Una buona giornata!

    RispondiElimina
  6. che spettacolo questa torta, non sai cosa darei per assaggiarne almeno una fettina, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  7. a me piace vederle, quelle torte, ma per i miei gusti sono troppo dolci, meglio una bella crostata alla marmellata o un semplice ciambellone. Ci stiamo facendo contagiare dai dolci americani, strapieni di burro e zucchero che, magari ogni tanto, possono anche esser graditi, ma dei dolci meno pesanti sono più adatti alla nostra dieta.

    Non ho mai fatto il pan di spagna, mi piace questa versione al cioccolato e con la farcia, squisita!!

    RispondiElimina
  8. Carissima Giulia, io non amo le torte decorate e non è perchè con la mia manualità disastrosa le distruggerei al primo colpo... una fetta di questa invece la gradirei veramente molto!!!!

    RispondiElimina
  9. Concordo, le decorazioni sono anche belle e raffiante, ma le torte sono immangiabili! Bisognerebbe fare una torta da decorazione, magari su una base di cartone o di oasis riciclabile, e una da mangiare che non conduca al coma glicemico al solo guardarla. La moda della cucina made in USA ci sta già facendo ingurgitare troppo zucchero senza motivo, secondo me.
    Lo zabaione mi fa svenire, col mascarpone poi... credo che non riuscirei a farlo arrivare fino nella torta.

    RispondiElimina
  10. magari non sarà da rivista patinata, ma a me sembra buonissima!

    RispondiElimina
  11. siete troppo carine e divertenti!!! Vi adoro!!!

    RispondiElimina
  12. detesto il cake design e preferisco la genuinità di questo bel dolce

    RispondiElimina
  13. che ridere che mi fai Giulia, sei troppo simpatica...ci sarebbe un libro da aprire su questo argomento. Comunque concordo con te. La pdz è cattiva e questo tipo di torte vanno bene solo per pochissime occasioni; ormai invece si fanno per tutto, si vedono anche dal fornaio. Pochissimi le sanno fare bene, tutti gli altri sono pupazzari. Vuoi mettere un'ottima e mngiabile decorazione fatta con cioccolato, marzapane, frutta caramellata, cioccolato...

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Pan Brioche di Laura Ravaioli

Questa magnifica ricetta è stata divulgata tanti anni fa dalla Ravaioli sul Gambero Rosso e, devo dire, resta sempre la migliore (a mio parere) per gusto e sofficità!! Per non parlare della facilità di esecuzione...




Il testo che segue è quello che pubblicò Paola Balestrini tanti anni fa su Coquinaria..
      Poi scrivo come procedo io ;))

Pan Brioche di Laura Ravaioli
400gr. di farina 00
100gr. di farina Manitoba
5 uova
60gr. di zucchero
10gr. di sale
20gr. di lievito di birra
25gr. di acqua
250gr. di burro ammorbidito

Sciogliere il lievito con l'acqua tiepida e poi aggiungerlo alle due farine setacciate con il sale e lo zucchero,poi aggiungere le uova e per ultimo un po' per volta il burro tagliato a pezzetti.E' meglio lavorare con un'impastatrice perché l'impasto che ne risulterà è abbastanza appiccicoso e non lavorabile con le mani,ma non preoccupatevi deve essere così. A questo punto lo prendete e lo mettete in una ciotola abbastanza capiente e poi lo coprite con la pel…

Un pane semplice per chi comincia col lievito madre

Come vi ho già detto in questo post, ho deciso di parlare di lievito madre e di come cominciare ad usarlo, perchè mi è stato gentilmente chiesto. Non sono un'esperta, ma lo uso, quindi continuo a dare qualche indicazione su come procedo con le ricette che eseguo io

Intanto comincio col far notare una cosa: molto spesso leggo di gente che dice che nel loro pane c'è un sentore di acidità. Questo può dipendere da molti fattori tecnici (dal LM un po' passato, a una cattiva lievitazione, etc...) che sarebbe complicato stare a spiegare :). In questa sede posso solo dirvi come ho risolto io.
         Quando parlo con mia madre e le chiedo come facevano il pane, lei mi dice che procedevano così: Conservavano circa 150 gr di pasta dopo aver impastato e la tenevano in un mobile. - Mi hanno fatto notare che in questo passaggio sembra che si parli di pasta di riporto. Non è così, tanti anni fa si panificava col lievito madre -

Un vizio e un bel film

Amo i piccoli piaceri della vita e devo dire che era da tanto che non mi fodevo un buon tè coi biscotti.. Di quelliin bustina, per niente da intenditori, con una bella fetta di limone che non si mette eh?.. No no! Il tè si beve senza limone 😀😀 Bello caldo, anzi bollente, che appena lo mandi giù ti ustiona prima la lingua e poi la gola!! 😈😈 Lo so non é piacevole! É per questo che avevo a portata di mano un'ottima grappa fredda, per spegnere gli incendi causati dalla bevanda bollente 😇😇 Ehh... si... perché la grappa, o qualsiasi altro distillato, col te ci sta proprio bene 😉

E questo é il vizio


Il bel film, invece, é La Cuoca del Presidente, ispirato alla vita della vera cuoca del presidente Mitterand, al suo servizio per circa 2 anni. Non c'é da dire molto su questo film, solo che é piacevole, bello, garbato ed elegante e tra un dialogo e l'alteo vi gusterete i piatti della cucina tradizionale francese 😀 In questi giorni su Rai Play... Cin Cin!

Riso, Carciofi e Patate al forno

Oggi vi presento uno dei piatti tipici della cucina pugliese, una variante, se vogliamo, della Tiella di riso patate e cozze. La foto che vedete vi mostra un residuo di questa preparazione così come si presenta nel piatto!

Riso patate e carciofi al Forno

Api

Ma davvero non si può far niente per la moría delle api?
Io ne trovo di agonizzanti ogni giorno sulla mia veranda 😢😢

Mi vengono in mente tutte le scemenze di cui normalmente parlano i giornali, a partire dalle imminenti elezioni. Mi viene in mente il sindaco del mio paese che, appena eletto, ha fatto abbattere molti alberi nel paese per motivi non meglio precisati..


Il potere, l'estetica, l'economia, l'arte, la cucina... direi che possono essere solo dei passatempi rispetto a una cosa piū importante che é il rispetto della natura quindi, della vita
💖💔💖💔💖💔💖💔💖💔

MORIA DELLE API