Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Dicembre, 2014

Canestrelli di Castellaneta

Questo dolce è l'orgoglio natalizio del nostro paese... credo che si faccia solamente qua :))) Nei paesi limitrofi si trova qualcosa di simile con pasta di mandorle e miele, ma le forme sono meno belle, o almeno, io ancora non ne ho visti di simili! Se qualcuno può smentirmi si faccia avanti :)
       Passo subito alla ricetta che il Natale si avvicina e bisogna attrezzarsi... pardon... cucinare!!


Per la Pasta...   .......seguire le indicazioni che trovate in questo post. E' un impasto multi uso che serve per molte preparazioni pugliesi... o almeno, a casa mia lo usiamo per molte preparazioni, altri variano.. secondo me non serve!


Per il Ripieno 500 g di mandorle senza pelle 300 g di zucchero (io ho usato zucchero grezzo di canna) poca acqua buccia di limone Tritare le mandorleTritarle di nuovo con lo zucchero e la buccia di limoneMettere il composto sul fuoco pochi minuti, finchè diventa un po' appiccicoso, si deve formare una palla


Stendere la pasta e ricavarne tanti …

Vin d'Orange

Questa ricetta circola su Coquinaria da molti anni, ma non l'avevo ancora provata... La trovate QUI nella sua versione originale data da Coral Reef. E' un aperitivo tipico del sud della Francia e si prepara 2 mesi prima di essere gustato, di solito per Natale.              Quindi, se avete voglia di provarlo, fatelo subito! Ci vuole davvero poco se avete tutti gli ingredienti in casa e, mi dicono dalla regia, anche se è un po' tardi, il risultato sarà comunque soddisfacente :D
Male che vada lo berrete a Capodanno ;))


Vin d'Orange   1 litro Vino rosato 250 ml Cognac 200 zucchero (io 6 cucchiai di fruttosio)   4 arance tagliate in quarti   1 limone tagliato in quarti  1 Stecca di vaniglia tagliata a metà   - 1/2 stecca di cannella   - Qualche seme di cardamomo pestato (queste ultime 2 spezie le ho aggiunte io su suggerimento di Giuliana) Mettere tutto in un boccaccio di vetro e far riposare 2 mesi2 o 3 giorni prima di berlo versarlo in una caraffa e tenere in…

Cartellate

Qui in Puglia, per il Natale, non c'é niente di più tipico che avere la tavola imbandita con un bel piatto di cartellate!! Dolce antico e buonissimo che ne richiama, nelle fattezze,  altri di origini orientali e soprattutto, arabi. Non per niente la nostra terra è stata dominata per lungo tempo da questo popolo e, nella cucina e nelle case bianche dei centri storici, ritroviamo il più palese segno della cultura araba.



      Ma veniamo al nostro dolce, difficilotto da fare... perciò spero che le mie foto vi siano utili.

       Intanto preparate un impasto base tipico di molte preparazioni pugliesi. In questo caso ho sostituito una parte d'acqua (diciamo 150 ml) con del whiski. Seguite tutte le indicazioni su come procedere, fate riposare la pasta per almeno mezz'ora e poi cominciate  il lavoro vero e proprio




 Cartellate

Se avete una macchina sfogliatrice è meglio (qui in Puglia ce l'abbiamo tutti proprio per le cartellate ;))Ora tagliate la pasta in tanti tocc…

Pasta brisée all'olio... diciamo così...

Mi fa un po' ridere dire che questa pasta è una brisée... Diciamo piuttosto che è un impasto multi uso per specifiche preparazioni pugliesi, sia dolci sia salate. In questa occasione l'ho usato per preparare le cartellate, tipico dolce pugliese dalle fattezze arabegianti, per le quali ci sarà un post apposito.
               Sul come fare l'impasto ho preferito fare un post specifico perché, come ho già scritto, a casa mia si usa quest'impasto per molte preparazioni, quindi scriverò qui tutte le varianti che mi verranno in mente nel corso del tempo ;)

Cioccolata bianca in tazza

A chi non piace la cioccolata calda? A dire il vero, a me mica tanto... ;)  Ma in questo periodo ne ho una gran voglia e sono andata a tirar fuori dai ritagli di giornale di qualche decennio fa, delle ricettuzze che avrei voluto provare una per ogni giorno!!         Ma ha cominciato a far caldo e ho rinunciato, però la voglia è rimasta e prima o poi le assaggerò tutte ;)
La prima della seria è fatta con cioccolato bianco. Non amo molto il cioccolato bianco, ma con qualche correzione, magari alcoolica, si elimina il dolciastro e resta un gusto ottimo.          A me è piaciuta molto, quindi ve la propongo




Cioccolata Calda con Tequila e Cannella(per 2) 300 ml di latte 1/2  cucchiaio maizena 100 g cioccolata bianca in stecca Mettere la maizena in un pentolino e diluirla col lattePortare a bollore sul fuocoQuando la crema si addensa aggiungere un goccio di tequilaFuori dal fuoco aggiungere la cioccolata a pezzetti o a scaglie, o grattugiata (come preferite) e farla sciogliere mes…

Pane di Segale Russo

Devo dire che, fino alla fine, cioè stamattina, sono stata indecisa se pubblicare o meno questo pane: il gusto è davvero particolare e non credo possa piacere a tutti!! Però a me è piaciuto e, in fondo, io sul blog scrivo le cose che piacciono a me :D          Così vi anticipo che, al primo assaggio, questo pane mi è sembrato davvero particolare (sentivo troppo il cumino, che a me piace, ma in questo caso lo trovavo eccessivo) ma col passare dei giorni mi è piaciuto sempre più tanto che sto pensando seriamente di rifarlo!! Quindi, se decidete di provarlo, siete avvisati della sua estrema particolarità, ma non date la colpa a me se non vi piace, ognuno ha i suoi gusti!!

            Dunque, la ricetta viene dal primo numero della rivista Jamie ed è inserita in un articolo riguardante le ricette della Pasqua russa. Le dosi scritte sul giornale sono per 2 pagnotte. Io ho dimezzato e usato il lievito madre, quindi vi riporto la mia versione in rosso ;) Inoltre sul giornale gli ing…