venerdì 6 febbraio 2015

Sticky Toffee Pudding di Jamie Oliver




           Ho già fatto questo pudding, con una ricetta di Stefano Arturi (la trovate qua) e mi era piaciuto moltissimo. Non lo avevo ancora rifatto, e stavo pensando seriamente di rimediare, quando in tv ho visto quel pacioccone di Jamie Oliver che preparava questa squisitezza di dolce con sua madre!! L'aspetto di questo dolce era molto diverso da quello già fatto e così ho deciso di cimentarmi. Che dire? Buonissimo, bello da presentare... da rifare assolutamente!


 



Sticky Toffee Pudding di Jamie Oliver
  4 bustine di tè al bergamotto (Io non lo avevo e ho usato te normale e buccia d'arancia e/o limone)
300 ml di acqua
  • Con questi 2 elementi preparare un tè e farlo intiepidire
  • Frullare il tè con 450 g di datteri (pesati col nocciolo), spolverata di noce moscata e cannella. Tenere da parte
Montare molto bene
170 g di burro con
170 g di zucchero grezzo di canna (quello scuro e morbido) e
170 g di zucchero di canna normale

Aggiungere, continuando a montare
  4 uova
340 g di farina autolievitante (oppure normale farina 0 e 2 cucchiaini di lievito)

Aggiungere a questo composto i datteri frullati col tè e gli aromi 
Versare in uno stampo grande imburrato e infarinato e cuocere a 180° per circa 45' (cominciate a controllare dopo mezz'ora. Io di solito cuocio anche a temperatura più bassa, regolatevi col vostro forno ;)


 Ecco il dolce crudo nello stampo. Vi anticipo che con questa dose viene un dolce davvero molto grande (lo stampo era da 28 cm, se non di più), quindi regolatevi. dimezzando le dosi si otterrà un dolce altrettanto decoroso ;)


Questo è il pudding sformato. E' davvero molto bello, un gran risultato col minimo sforzo!!




Per la Salsa
Questa è la nota dolente!! Le calorie, già al limite dell'impossibile, aumentano vertiginosamente!!...

250 g di burro
125 g zucchero grezzo di canna
125 g zucchero di canna normale
  • Sciogliere questi elementi a fiamma dolce in un pentolino
  • Aggiungere 50 ml di Rum e flambare (o lasciar evaporare)
  • Completare con 300 ml di panna. Dare un ultimo bollo alla salsa e far intiepidire




  • Pennellare il dolce con la salsa. 
Vedete come è lucido? Sembra un babà...



       
            Irrorare le fette con altra e abbondante salsa e gustarlo in tutta la sua lussureggiante bontà :)))

E' davvero una delle cose più buone che abbia mai mangiato, anche nell'altra versione, quindi vi invito a provarle entrambe!!



giovedì 5 febbraio 2015

Noodles...?... si fa per dire... ma io ci provo!!

         La cucina orientale mi piace molto. Cotture veloci, profumi, spezie... a ben guardare anche il piatto più elaborato è di una semplicità disarmante!! Certo! ci vogliono gli ingredienti, le tecniche... ma a quelli a poco a poco ci arriveremo :DDD
         Purtroppo non posso cimentarmi con queste preparazioni perché in casa siamo 2 gatti e non tutti gradiscono nuovi sapori. Fatto sta che da qualche tempo mi sono accanita a guardare il programma Cina in Cucina, che trasmettono su Fine Living (canale 49) e l'idea di cucinare qualcosa di cinese è tornata ad impossessarsi di me!!!


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...