Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Febbraio, 2017

Torta rustica alla zucca

É da un po' che non pubblico ricette in questo spazio, eppure ne ho qualcuna in cantiere.... Preferisco decisamente fare altro e mi sta anche balenando l'idea di sdoppiare il blog! In attesa di capire che ne sará della mia vita virtuale, mi sono decisa a pubblicare questo rustico. Contavo di rifarlo per delle foto migliori ma, visto che ciò non avviene, mi sono decisa a postare ;) .... poi sarete voi a farlo più bello!




         Mi avevano regalato un bel pezzo di zucca gigante ed era risultata molto saporita. Ma era troppa e non sapevo come consumarla. Un'amica mi disse che l'aveva assaggiata in una torta rustica mischiata con ricotta e così ho deciso di farla procedendo a sentimento :D
Torta rustica di zucca e ricotta
Per la brisée 200 g farina 2  50 ml olio d'oliva Acqua necessaria a compattare, non ad impastare.
Mescolare gli ingredienti come al solito e far riposare Nulla vi vieta di fare una normale brisée con burro e farina 00
Ripieno Far appassire una cip…

Poirot e Fassbender

Quale gioia in questo sabato pomeriggio un po' noioso, un po' piovoso, accendere la tv, sintonizzarsi su rete4 per le solite puntate del telefilm di Poirot e vederne una nuova di zecca!! O meglio, nuova per me! Mai vista!


Titolo della puntata odierna: Dopo le esequie e, tra i protagonisti, il magnifico Michael Fassbender, attore superlativo oltre che bellissimo, futuro Magneto nei film di X-Men, nonchè protagonista di altri capolavori uno tra tutti l'ultima e più bella trasposizione cinematografica di Jane Eyre, capolavoro di Charlotte Bronte.


L'Ombra dello Scorpione di Stephen King

Ultimamente sto più leggendo che cucinando... ma molto di più!!! Sono almeno 3 anni che dico che sul Blog devo parlare un po' di libri, ma poi ci rinuncio. Ogni tanto ho menzionato un film, un fumetto, ma libri pochi. E' una cosa decisamente più impegnativa da fare... sarà quello?! Ma con l'anno nuovo mi sono riproposta di farlo, perchè ne sento il DOVERE. Troppe cose ci scivolano addosso, troppo spesso ci lasciamo trascinare dal quotidiano e, sempre più, viviamo nella banalità. Nel nostro piccolo dovremmo, invece, fermare i momenti importanti, allontanarci dalle brutture e concentrarci sull'intelligenza, sul bello. Dovremmo non va bene, Dobbiamo farlo, semplicemente... In un mondo alla deriva dove si stanno perdendo tutti i saperi in nome della così detta normalità dell'essere (esistenza), dobbiamo imporci di esaltare il bello, o anche il brutto, o almeno discuterne, magari non da professionisti, ma farlo, per essere migliori, per metterci in relazione con chi ha…

Asciugamani

Direi che é il caso di finire il lavoro, se non altro per far compagnia a questo ;) Sperando che continuino le giornate di sole. 



   Felice pomeriggio a tutti!

Torta Alligator

Ebbene si, dopo averla vista da Alessandra, questa torta l'hanno rifatta in molti! E come non farsi coinvolgere? Te la mostrano ovunque, dicono che é squisita, che chiunque si é leccato le dita..... ebbene, bisogna provarla! Qui vi dico che si tratta di una 4/4 al cioccolato con l'aggiunta di caffé e arancia, quindi un miscuglio di sapori piuttosto intrigante.
        Per la ricetta copio dal post di Alessandra, che é molto più precisa di me e anche perché io, davvero, stamane non ho proprio voglia di scrivere... ;)
per uno stampo da 20 cm (torta ad un solo strato) 175 di burro morbido 175 g di zucchero semolato 3 uova 1 tazzina di caffe' la scorza e il succo di una arancia non trattata 175 g di farina 70 g di cacao amaro 1 cucchiaino colmo di lievito per dolci
per due stampi da 20 cm (torta a due strati) 225 di burro morbido 225 g di zucchero semolato 4 uova 1 tazzina di caffe', colma la scorza e il succo di una arancia non trattata 225 g di farina 80 g di cac…

Graffe n.1

Su uno dei miei sacri testi, "Il grande libro della pasticceria napoletana", sono riportate due ricette di Graffe. A vederle, voi direte, sono bomboloni... krapfen... e infatti il testo recita così: GRAFFE deriva da KRAPFEN che a sua volta prende nome dalla fornaia pasticciera austriaca Veronica Krapf, inventrice di una frittella rotonda, rigonfia, portante al centro un cucchiaio di marmellata (di solito, nel napoletano, si usa della confettura di amarene)





Poiché non voglio dilungarmi, scrivo subito la ricetta ;) e anche le mie modifiche.       Ho fatto mezza dose e usato 2 uova e 1 tuorlo       Ho usato lievito madre e quindi allungato i tempi di lievitazione. Potete usare meno lievito... fate come volete in base alla vostra esperienza.
GRAFFE N. 1 500 g farina 500 g patate che andranno lessate   35 g lievito di birra 1/2 bicchiere di latte   3 uova   3 tuorli 100 g di zucchero Pizzico di sale 100 g di burro Impastate come al solito mischiando la farina con le patate …

Insalata di fagioli rossi

Devo dire che, da un po' di tempo, i legumi sono sminuiti nella nostra cucina. Anche se tutti ne lodano i benefici, a cucinarli sono in pochi... io per prima :((( Devo dire che per me sono un po' indigesti e per questo, in genere, cucino solo le lenticchie. Oltre al solito piatto di lenticchie con la pasta, amo molto questa insalata e anche questa: sono nutrienti e fresche in estate e leggere in inverno, quando non si vuole esagerare




       Non avevo mai assaggiato i fagioli rossi! Che spreco di vita!
Sono buonissimi, li prendevo a cucchiaiate dalla pentola! Anche in questo caso, per mantenerne inalterato il sapore ho preferito mangiarli in insalata. Qui sopra conditi con solo olio, prezzemolo,limone e un po'di aceto di mele




      In questo piatto é stato aggiunto il riso integrale, ma potete metterci quello che preferite, cipolla, pomodoro... come potete vedere ai link sulle lenticchie ;)
             Ciao e alla prossima!

Una Perla

Solo la conoscenza batte la globalizzazione


Sentito a Presa Diretta, si parlava di lavoro.... Iacona era a Stoccolma, dialogava con un sindacalista. Lì i sindacalisti operano per i lavoratori e il garbato signore se n'éuscito con la frase di cui sopra :)))

        Buona serata a tutti!

Zuppa di Cipolle

Non avevo mai fatto la zuppa di cipolle e dovevo recuperare! Negli anni avevo incrociato sul web diverse ricette o indicazioni, ma poi non mi ero mai cimentata, anche perché temevo che non piacesse al figliuolo ;)) Poi, qualche giorno fa, Franci Firi posta su fb questa versione, mi piace e decido di farla subito altrimenti rischiavo di passare oltre anche stavolta. Ve la propongo con le sue parole. Una preparazione semplice e ottima ;)



Zuppa di Cipolle di franci firi Eccomi ! Allora per tre ciotole monoporzione : far stufare 2 grosse cipolle tagliate sottili con olio e volendo un poco di burro , unire una bella cucchiate di farina e far leggermente abbrustolire . Coprire con acqua o brodo vegetale oppure anche di carne ( io ieri sera di carne  ) e far cuocere circa 3/4 d'ora . Intanto tostate delle fette di pane , coprire con fettine di gruviera e ricoprire con il brodo e le cipolle . Spolverata di parmigiano e in forno a gratinare



     É tutto, buona giornata!