venerdì 16 novembre 2012

Dolce di ricotta e pasta di mandorle





Anche questo dolce viene dal meraviglioso libro di Leila Lindholm  Pane, dolci e biscotti.

Da qualche giorno è sempre sul tavolo della cucina e ogni tanto provo qualcosa.

D'altronde, si sa, ognuno ha i suoi gusti in cucina e i miei si avvicinano tantissimo a quelli proposti dall'autrice. Le preparazioni troppo complicate non mi sono mai piaciute, soprattutto per quanto riguarda i dolci e, se posso avere un ottimo prodotto in poco tempo.. tanto meglio!!!

Vi consiglio caldamente di provare questo dolce perchè è davvero molto buono e delicato.

Pensate un po', la Lindholm la chiama torta della nonna, ma di certo non è la crostata che tutti conosciamo ripiena di crema! Però io rispetterò la sua dicitura



Torta della nonna di Leila Lindholm o meglio, dolce di ricotta e pasta di mandorle

300 gr di pasta di mandorle
150 gr di burro
   6 uova
250 gr di ricotta
scorza di arancia e limone e 1 cucchiaino estratto di mandorle
25 gr farina
pinoli, zucchero a velo




Vi dico subito come ho proceduto io
  • Mettere nel mixer 160 gr di mandorle spellate e 140 gr di zucchero e preparare il marzapane
  • Sempre nel mixer aggiungere il burro, quindi le uova, la ricotta, la farina e gli aromi
  • Dalla foto potete vedere la consistenza dell'impasto finito
  • Foderare una teglia da 24 cm di carta forno (dopo averla imburrata) e versarci il composto
  • Cospargere di pinoli la superficie
  • Cuocere a 160° per circa 50'. Regolarsi col proprio forno
Non avevo i pinoli e non li ho messi, ma avrei potuto benissimo usare le mandorle tritate. Pigrizia...



come potete vedere la torta si è un po' scurita perchè l'ho lasciata in forno ad asciugare.
Niente che non si possa risolvere con una bella spolverata di zucchero a velo!!!

Uno dei dolci più buoni in assoluto!


Ve lo consiglio, si fa in un niente.

5 commenti:

  1. Giulia, è da tanto che faccio il filo a questa tua torta...ma tu per pasta di mandorle intendi la farina di mandorle o quella che si compra in panetti?
    Ciao e grazie
    cinzia

    RispondiElimina
  2. Come non detto, non avevo visto la preparazione, mi ero bloccata subito all'ingrdiente pasta di mandorle, ok! La fai tu. Ciao e grazie!
    cinzia

    RispondiElimina
  3. Cinzia mi hai fatto morire dal ridere!! Buona giornata!

    RispondiElimina
  4. grazie per la ricetta

    RispondiElimina
  5. Dev'essere deliziosa davvero, la metto tra i 300 mila "da fare"...ma in cima alla lista!

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...