Passa ai contenuti principali

Krapfen



         Ultimamente ho davvero poca voglia di scrivere sul blog!
Poco male... ormai ci sono talmente tanti blog e siti di cucina che non si sentirebbe la mancanza di nessuno, se anche non dovesse scrivere più ;)

         Il fatto è che ho un po' di ricette arretrate e, se non le posto sul blog, poi va a finire che le dimentico. Certo, si potrebbero scrivere su un quaderno...  ma le foto, sul blog, aiutano e quindi, meglio annotare! Non vorrete mica che dimentichi come fare questi magnifici krapfen!?!?




      Ho trovato la ricetta su You Tube e mi è piaciuta subito molto!
È diversa dalle altre perché prevede di montare le uova prima di aggiungerle alla farina. Vi scrivo solo gli ingredienti e qualche indicazione, per il resto vi rimando al video ;)))

Krapfen
300 g farina
 21 lievito di birra
 40 g zucchero
 40 gburro
 1 uovo
 3 tuorli
100 ml latte
sale un pizzico
buccia di limone
 2 cucchiai rum




Vi lascio al video, ma vi do qualche indicazione
  • Ho messo solo qualche grammo di lievito e fatto lievitare tutta la notte. Voi fate come preferite
  • Nel video la pasta viene stesa e i cerchi coppati. Io ho fatto direttamente 10 palline da circa 60 grammi
  • vi consiglio di vedere molto bene il momento della frittura, piuttosto lunga, a fiamma bassa e... col coperchio!
E ora qualche altra foto ;)





Buon divertimento!

Commenti

  1. Giulia, innanzitutto grazie mille per la ricetta! Annotandola hai fatto un regalo anche a noi... Complimenti per questi magnifici krapfen! Sembrano soffici e deliziosi! Poi volevo dirti che sei molto brava, non smettere di postare, ci tengo tanto a te! Ti seguo da tanto tempo, ancor prima che aprissi il mio un anno fa. Sei molto brava, davvero sai?!
    Vieni anche tu a trovarmi, così ci scambiamo dei consigli...
    un abbraccio e a presto, Rosa

    RispondiElimina
  2. Grazie Rosa, davvero troppo gentile... mi commuovi.. :))

    RispondiElimina
  3. Ciao Giulia, concordo con la mia amica Rosa, tu sei molto brava, ed è un peccato se tu decidi di chiudere il tuo bellissimo blog !
    Io in questo periodo sono così stanca, che non riesco ad essere presente nei vari blog a cui sono iscritta compreso il tuo, questo non significa che non leggo i tuoi post , anzi li leggo è devo dirti che le tue creazioni sono meravigliose, come questa splendida ricetta
    dei krapfen una vera bonta golosa!
    Sei bravissima, quindi continua a deliziarci con le tue adorabili ricette!
    Un abbraccio e felice settimana!
    Laura♡♡♡

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie laura, anche tu sempre troppo gentile :)) È un periodo di stanchezza, magari mi fermo solo un po'...

      Elimina
  4. Fortissimo il video tedesco sui krapfen berlinesi! E belli i tuoi con la crema: farebbero la felicità di mio genero che vede solo crema, crema e ancora crema dappertutto. A me piacciono con la marmellata... Il fatto di metterli a friggere rovesciati, prima coperti e poi girati e scoperti lo sapevo già. Solo che io metto la marmellata in mezzo a due dischetti, poi faccio lievitare e poi friggo come nel video. Però olio di arachide. Li adoro...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ehhhhh.... cara Daniela..... ora ti tocca farci vedere come li fai tu i krapfen... :)))))))))

      Elimina
  5. dei gran bei krapfen, hai interpretato molto bene il video

    RispondiElimina
  6. lo stesso mio pensiero, tanti siti....però però ricette come questa fanno la differenza! Grazie di "gola"

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Pan Brioche di Laura Ravaioli

Questa magnifica ricetta è stata divulgata tanti anni fa dalla Ravaioli sul Gambero Rosso e, devo dire, resta sempre la migliore (a mio parere) per gusto e sofficità!! Per non parlare della facilità di esecuzione...




Il testo che segue è quello che pubblicò Paola Balestrini tanti anni fa su Coquinaria..
      Poi scrivo come procedo io ;))

Pan Brioche di Laura Ravaioli
400gr. di farina 00
100gr. di farina Manitoba
5 uova
60gr. di zucchero
10gr. di sale
20gr. di lievito di birra
25gr. di acqua
250gr. di burro ammorbidito

Sciogliere il lievito con l'acqua tiepida e poi aggiungerlo alle due farine setacciate con il sale e lo zucchero,poi aggiungere le uova e per ultimo un po' per volta il burro tagliato a pezzetti.E' meglio lavorare con un'impastatrice perché l'impasto che ne risulterà è abbastanza appiccicoso e non lavorabile con le mani,ma non preoccupatevi deve essere così. A questo punto lo prendete e lo mettete in una ciotola abbastanza capiente e poi lo coprite con la pel…

Un pane semplice per chi comincia col lievito madre

Come vi ho già detto in questo post, ho deciso di parlare di lievito madre e di come cominciare ad usarlo, perchè mi è stato gentilmente chiesto. Non sono un'esperta, ma lo uso, quindi continuo a dare qualche indicazione su come procedo con le ricette che eseguo io

Intanto comincio col far notare una cosa: molto spesso leggo di gente che dice che nel loro pane c'è un sentore di acidità. Questo può dipendere da molti fattori tecnici (dal LM un po' passato, a una cattiva lievitazione, etc...) che sarebbe complicato stare a spiegare :). In questa sede posso solo dirvi come ho risolto io.
         Quando parlo con mia madre e le chiedo come facevano il pane, lei mi dice che procedevano così: Conservavano circa 150 gr di pasta dopo aver impastato e la tenevano in un mobile. - Mi hanno fatto notare che in questo passaggio sembra che si parli di pasta di riporto. Non è così, tanti anni fa si panificava col lievito madre -

Riso, Carciofi e Patate al forno

Oggi vi presento uno dei piatti tipici della cucina pugliese, una variante, se vogliamo, della Tiella di riso patate e cozze. La foto che vedete vi mostra un residuo di questa preparazione così come si presenta nel piatto!

Riso patate e carciofi al Forno