Passa ai contenuti principali

Dolce 4/4 alle pesche

            Avrei ancora un po' di cose vecchiotte da pubblicare, ma questo dolce mi è piaciuto talmente tanto che è stato necessario farlo passare davanti agli altri senza ritegno!

            Avevo già fatto una cosa del genere anni fa, ma non mi era piaciuta tanto, infatti non l'avevo più preparata. Poi, qualche giorno fa, ecco che si presenta la solita bravissima Artemisia con un dolce identico a quello da me preparato ma che, secondo lei, era ottimo. Lo trovate qui ed è bellissimo, col rosso rubino delle ciliege. Dato il mio precedente flop, ho dovuto assolutamente riprovarlo e il giudizio, questa volta, èstato tutt 'altro ;)




     
          Come anticipato nel titolo, non è altro che una torta 4/4, acui va aggiunta un'abbondante quantità di frutta. Io ho usato pesche perchè ne avevo un bel po'da smaltire. Il tortino della foto è fatto con 2 sole uova, ma è finito in pochissimo tempo e infatti ne ho un altro in forno ;)

Dolce dell'estate 2015
  2 uova (peso 140 g)
140 g burro
140 g zucchero
140 g farina
 1/2 bustina lievito
aroma vaniglia e/o limone
250 g pesche (2)
  • Montare subito i 2 albumi e tenerli da parte
  • Montare bene burro e  zucchero e aggiungere i tuorli
  • Con una spatola incorporare la farina setacciata col lievito e gli aromi
  • Aggiungere con gentilezza gli albumi montati
  • Completare con le pesche tagliate sottilmente
  • In forno a 160° per circa 30'
Buonissima tiepida spolverata con zucchero a velo





          Ieri ho fatto una merenda libidinosa con questo dolce e un profumato té anche lui alle pesche
  • Ho fatto un tè non troppo forte con 3 bustine di erba per un litro di acqua
  • Ho versato la bevanda bollente in una caraffa dove c'erano 3 pesche affettate e abbondante menta. Zucchero a gusto
  • Fatto riposare qualche ora dalla mattina e il pomeriggio era pronto per essere consumato





     Lo dico? Questi giorni mi sento felice!
Dopo 2 anni stranissimi di cambiamenti, di dolore per la perdita di alcune persone, gente che è uscita dalla mia vita a cui tenevo e che, evidentemente non ricambiava, oggi posso finalmente dire che ho ripreso ad amarmi e che, una merenda banale, un profumo per casa, un morso succoso... riescono a farmi dire che sono felice!!

       Vogliatevi bene :DD

Commenti

  1. V viva questa torta, allora, simbolo della raggiunta serenità! Sono felice tu sia felice!

    RispondiElimina
  2. Sono contenta x te , essere felice è un bel traguardo

    RispondiElimina
  3. in genere la felicità sta nelle piccole cose che normalmente non apprezziamo! luogo comune ma niente di più vero.
    goditi la felicità riconquistata con la bella torta e il thè profumato.

    irene

    RispondiElimina
  4. Ed io sono felicissima per te :)
    Prendo la ricetta, in questo periodo ho tantissime pesche... buona merenda e un abbraccio stretto!!!!

    RispondiElimina
  5. sono felice per te Giulia, adesso festeggiamo con una bella fetta di questo delizioso dolce, mi segno la ricetta ! Un bacione

    RispondiElimina
  6. che buono,profumato,morbido,brava e grazie

    RispondiElimina
  7. Che bello Giuliaaaaa! Non puoi immaginare che gioia sentirti dire determinate cose! Sono felice per te! Ora goditi la bella stagione in cui la natura si apre veramente in mille modi! Monti, mare e campagna...come la frutta in abbondanza per esempio che ci dà lo spunto per divertirci in cucina!
    Brava Giulia, continua così amica mia!
    Tvb, Rosa

    RispondiElimina
  8. Grazie a tutte, siete gdntilissime ;))

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Pan Brioche di Laura Ravaioli

Questa magnifica ricetta è stata divulgata tanti anni fa dalla Ravaioli sul Gambero Rosso e, devo dire, resta sempre la migliore (a mio parere) per gusto e sofficità!! Per non parlare della facilità di esecuzione...




Il testo che segue è quello che pubblicò Paola Balestrini tanti anni fa su Coquinaria..
      Poi scrivo come procedo io ;))

Pan Brioche di Laura Ravaioli
400gr. di farina 00
100gr. di farina Manitoba
5 uova
60gr. di zucchero
10gr. di sale
20gr. di lievito di birra
25gr. di acqua
250gr. di burro ammorbidito

Sciogliere il lievito con l'acqua tiepida e poi aggiungerlo alle due farine setacciate con il sale e lo zucchero,poi aggiungere le uova e per ultimo un po' per volta il burro tagliato a pezzetti.E' meglio lavorare con un'impastatrice perché l'impasto che ne risulterà è abbastanza appiccicoso e non lavorabile con le mani,ma non preoccupatevi deve essere così. A questo punto lo prendete e lo mettete in una ciotola abbastanza capiente e poi lo coprite con la pel…

Veneziana?

Ho trovato questa bella ricetta su you tube e ho voluto subito provarla! Fatta circa 2 settimane fa, molto buona, più facile di altri grandi lievitati che hanno un impasto poco gestibile. Ho apportato delle piccole varianti, usando miele al posto dello zucchero e lievito madre, ma resta molto simile all'originale di cui aggiungerò il link a fine post. ora, la mia versione ;)




Veneziana La sera 1°impasto 220 g farina forte (io farina 0)  60 g miele  50 ml acqua  3 tuorli 150 g lievito liquido  60 g burro É un impast semplice, unica accortezza, aggiungere il burro alla fineSe usate pasta madre solida aumentate l'acqua a 90, 100 mlAl posto del lievito madre potete usare una biga fatta nel pomeriggio con lievito di birra

La Colomba mono impasto di Paoletta

Breve post oggi, solo qualche foto, per farvi vedere questa Colomba preparata l'anno scorso.



      La ricetta è di Paoletta diAnice e Cannella, ma non la trovate sul suo blog




      Questa ricetta è infatti stata pubblicata sul gruppo facebook di Paoletta l'anno scorso e ha avuto un grande successo, così come il panettonemono impasto