Passa ai contenuti principali

Marshmallows


In questi giorni natalizi vedrete circolare nel blog, come in tutti gli altri blog, ricette prettamente natalizie o adatte al Natale. Alcune inedite, altre già pubblicate nel vecchio blog. Cominciamo con i marshmallows, che fanno sempre scena!!!


Ricetta facile, facilissima, vista al Gambero Rosso l'anno scorso e diventata di diritto una delle preferite per i dolcini di natale. Si possono fare infinite varianti, colorarli, "farcirli" con frutti rossi... sempre un figurone!

La ricetta la vidi in uno di qui programmi inglesi dove fanno tutto di corsa e a stento riesci a capire gli ingredienti! Io ci riuscii e ora la passo a voi.

Marshmallows
450 gr zucchero
200 ml acqua
18 gr gelatina in fogli
2 albumi
Preparare un composto con metà parte di zucchero a velo e metà di fecola che andrete a distribuire nella, o nelle, teglia in cui verserete il composto per MM. Porre sul fuoco l'acqua con lo zucchero.




Mettere i fogli di gelatina ad ammollare in acqua fredda. Versare i 2 albumi nella planetaria e cominciare a montare. Attendere che lo zucchero con l'acqua sul fuoco arrivino a bollore e, se avete un termometro, portare a 117° . Io il termometro non ce l'ho e aspetto le cosiddette grandi bolle.




A questo punto strizzare i fogli di gelatina e tuffarli nello sciroppo bollente! Con una frusta girare velocemente. Otterrete questo




Togliere dal fuoco e cominciare a versare nella planetaria, sugli albumi, mentre montano.




A questo punto, il tipo in tivvù diceva di montare finchè il composto sarà quasi del tutto raffreddato e versare nelle teglie. Io preferisco non farlo, perchè, se aspettate il raffreddamento, avrete, alla fine, un composto molto difficile da gestire poichè tenderà ad indurirsi facilmente e sarà difficile stenderlo nelle teglie. così, io smetto di montare quando è più o meno a questo punto, cioè quando ancora non rimane attaccato alle fruste ed è piuttosto morbido. In questo modo riesco a distribuirlo e a stenderlo facilmente nelle pirofile.




Mettere le pirofile in frigo e aspettare che il composto si raffreddi, ci vuole poco, ma è meglio attendere per poter tagliare i cubetti più agevolmente. Infine, tagliare e gustare ; )



Buona giornata a tutti!!

Commenti

  1. Mi hanno sempre fatto un po' effetto con la loro strana consistenza e non sono poi tutta questa diavoleria di ingredienti che immaginavo. Ma sai che quasi quasi ci provo? Un bacione, buon we

    RispondiElimina
  2. Grandioso!
    ..solitamente utilizzo quelli in bustina per fare pdz o mmf e decorare i dolci.
    Buona giornata!

    RispondiElimina
  3. Non ci posso credere che si possono fare in casa!....Mia figlia ne e` pazza!
    francesca

    RispondiElimina
  4. ecco una di quelle cose che non pensavo si potesse far a casa... grazie x la dritta! bacioni e buon WE!

    RispondiElimina
  5. I miei bambini vanno matti per i mashmallows quindi scatta il copia e incolla subito e a dirla tutta li adoro anch'io!!!Baci,Imma

    RispondiElimina
  6. Bravissima Giulia! è tanto che vorrei preparali.. ho un paio di ricette che onestamente mi hanno lasciato incerta... li proverò sicuramente!:* un bacione

    RispondiElimina
  7. ma non credevo fossero così facili da fare!! grazie della ricetta!!me la segno!!ciaoooooo

    RispondiElimina
  8. Giulia, sai che non li ho mai fatti?? Tocca provarci! Un bacio

    RispondiElimina
  9. Dovete provarli per forza!!! siete tutte talmente brave che per voi sarà una passeggiata!

    Simona, benvenuta!

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Pan Brioche di Laura Ravaioli

Questa magnifica ricetta è stata divulgata tanti anni fa dalla Ravaioli sul Gambero Rosso e, devo dire, resta sempre la migliore (a mio parere) per gusto e sofficità!! Per non parlare della facilità di esecuzione...




Il testo che segue è quello che pubblicò Paola Balestrini tanti anni fa su Coquinaria..
      Poi scrivo come procedo io ;))

Pan Brioche di Laura Ravaioli
400gr. di farina 00
100gr. di farina Manitoba
5 uova
60gr. di zucchero
10gr. di sale
20gr. di lievito di birra
25gr. di acqua
250gr. di burro ammorbidito

Sciogliere il lievito con l'acqua tiepida e poi aggiungerlo alle due farine setacciate con il sale e lo zucchero,poi aggiungere le uova e per ultimo un po' per volta il burro tagliato a pezzetti.E' meglio lavorare con un'impastatrice perché l'impasto che ne risulterà è abbastanza appiccicoso e non lavorabile con le mani,ma non preoccupatevi deve essere così. A questo punto lo prendete e lo mettete in una ciotola abbastanza capiente e poi lo coprite con la pel…

Un pane semplice per chi comincia col lievito madre

Come vi ho già detto in questo post, ho deciso di parlare di lievito madre e di come cominciare ad usarlo, perchè mi è stato gentilmente chiesto. Non sono un'esperta, ma lo uso, quindi continuo a dare qualche indicazione su come procedo con le ricette che eseguo io

Intanto comincio col far notare una cosa: molto spesso leggo di gente che dice che nel loro pane c'è un sentore di acidità. Questo può dipendere da molti fattori tecnici (dal LM un po' passato, a una cattiva lievitazione, etc...) che sarebbe complicato stare a spiegare :). In questa sede posso solo dirvi come ho risolto io.
         Quando parlo con mia madre e le chiedo come facevano il pane, lei mi dice che procedevano così: Conservavano circa 150 gr di pasta dopo aver impastato e la tenevano in un mobile. - Mi hanno fatto notare che in questo passaggio sembra che si parli di pasta di riporto. Non è così, tanti anni fa si panificava col lievito madre -

Riso, Carciofi e Patate al forno

Oggi vi presento uno dei piatti tipici della cucina pugliese, una variante, se vogliamo, della Tiella di riso patate e cozze. La foto che vedete vi mostra un residuo di questa preparazione così come si presenta nel piatto!

Riso patate e carciofi al Forno