Passa ai contenuti principali

Pasqua 2017

       Il pranzo pasquale é finito da un po'. É stata una giornata tranquilla, pochi ma buoni 😀Siamo stati a casa della suocera di mio fratello che é una signora molto gentile e disponibile

          Grazie di tutto Santina! Sei sempre molto ospitale 😉




      Qui sopra una parte dei dolci: in basso mini scarcelle, salendo langaroli e ovette pasquali e in alto dolci di mandorle




      Io ho portato un casatiello (in alto) e i langaroli, le cui ricette pubblicherò al più presto.

        Spero sia stata una felice Pasqua per tutti voi 😇

Commenti

  1. Ciao, Giulia. Anche qui da noi una Pasqua tranquilla e rilassata. Pochi ma buoni, come dici, anche se si sentiva la mancanza di mia mamma e di mio fratello, che per serie ragioni non hanno potuto festeggiare con noi. Speriamo l'anno prossimo.
    Ti faccio tanti auguri di buona Pasqua e un po' ti invidio quei bei dolcetti regionali.
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  2. Che squisitezze!
    Buona Pasqua anche a te!
    Un bacio

    Nuovo post sul mio blog!
    Se ti va ti aspetto da me!
    http://lamammadisophia2016.blogspot.it

    RispondiElimina
  3. Auguri Giulia. Ottimo tutto.
    Anche noi Pasqua tranquilla!!!
    un abbraccio

    RispondiElimina
  4. Fa piacere sapere che la vostra Pasqua è stata serena. Grazie al cielo anche la nostra, piena di nipoti. Io ho fatto le nostre pinze e putizze tradizionali. Belli tutti quei dolci. Mi interessano in particolare quelle mini scarcelle. Trovo la ricetta da qualche parte?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Daniela, qui sul blog la ricetta non c'è, dovrebbe essere sul blog Ammodomio ;)

      Elimina
  5. Pasqua con le persone che si amano è un regalo che vorremmo avere ogni giorno. Un abbraccio carissima

    RispondiElimina
  6. anche noi pochi e buoni,l'importante è che si crei quell'atmosfera di festa che ci permette di trascorrere serenamene queste giornata,buona settimana

    RispondiElimina
  7. Ciao Giulia come stai? Quante belle cose sulla vostra tavola. Alcune ricette non le conoscevo. Attendo ricette. A presto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le ricette arriveranno Natalia, un caro saluto :D

      Elimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Pan Brioche di Laura Ravaioli

Questa magnifica ricetta è stata divulgata tanti anni fa dalla Ravaioli sul Gambero Rosso e, devo dire, resta sempre la migliore (a mio parere) per gusto e sofficità!! Per non parlare della facilità di esecuzione...




Il testo che segue è quello che pubblicò Paola Balestrini tanti anni fa su Coquinaria..
      Poi scrivo come procedo io ;))

Pan Brioche di Laura Ravaioli
400gr. di farina 00
100gr. di farina Manitoba
5 uova
60gr. di zucchero
10gr. di sale
20gr. di lievito di birra
25gr. di acqua
250gr. di burro ammorbidito

Sciogliere il lievito con l'acqua tiepida e poi aggiungerlo alle due farine setacciate con il sale e lo zucchero,poi aggiungere le uova e per ultimo un po' per volta il burro tagliato a pezzetti.E' meglio lavorare con un'impastatrice perché l'impasto che ne risulterà è abbastanza appiccicoso e non lavorabile con le mani,ma non preoccupatevi deve essere così. A questo punto lo prendete e lo mettete in una ciotola abbastanza capiente e poi lo coprite con la pel…

Schiacciata fiorentina di Pellegrino Artusi

La ricetta che vi propongo oggi è una delle mie preferite!!!

Se usate regolarmente il lievito madre, questo dolce vi permetterà di smaltirne una buona quantità in un colpo solo e di ottenere, allo stesso tempo, un dolce molto buono e delicato :))




    Vi anticipo subito, però, che non vi è concesso fare i furbi!!!
 Se andate a controllare la ricetta 596 dell'Artusi, quella da cui sono partita per questo dolce, vi accorgerete subito che ci vogliono 650 g di Lievito (quindi lievito madre rinfrescato o pasta da pane) a cui vanno aggiunti gli altri ingredienti (uova, burro, zucchero...) per ottenere il dolce. Ebbene, non vi fidate. Usare solo lievito madre, o avanzi vari non va bene, avrete una pasta acida, in alcuni casi poco, in altri un po' troppo.

         Consiglio quindi 2 soluzioni
Per chi non usa lievito madre va benissimo partire da pasta da pane fatta con lievito di birraOppure seguire le variazioni che ho apportato io ;)))

Riso, Carciofi e Patate al forno

Oggi vi presento uno dei piatti tipici della cucina pugliese, una variante, se vogliamo, della Tiella di riso patate e cozze. La foto che vedete vi mostra un residuo di questa preparazione così come si presenta nel piatto!

Riso patate e carciofi al Forno