Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da 2013

Gli avanzi delle feste...

Ecco cosa è avanzato a casa mia dalle feste di natale... qualche struffolo e pochi dolcetti :D
        Siamo stati bravi, non abbiamo esagerato, e spero neanche voi.

Auguri!!!

Il Pandoro che preferisco

Buongiorno a tutti, come va? Io così e così.... L'atmosfera natalizia che ha invas(at)o alcuni blog non mi appartiene per niente. In casa non ho ancora il presepe ed è lontanissima da me la voglia di sfornare biscotti!!!             Però ho fatto questo pandoro ad agosto (mi era preso un raptus), avevo le foto belle e pronte, e quindi sono in grado, oggi, di proporvi un post con ricetta annessa :D :D 
Purtroppo non ci sono foto con i passaggi della lavorazione o della struttura dell'impasto, perciò vi prometto che, se lo rifaccio, le aggiungo.

Quella che vi propongo è una ricetta che preparo da molti anni; tra quelle provate, per me, è la più buona di tutte e così non provo nuove ricette di pandoro da molto tempo. A che serve, se si è già soddisfatti?!?!

Risotto di mare... Destrutturato...

Post davvero veloce stamattina per una ricetta di mare che potrebbe tornarvi utile nei giorni di Natale!
        Anche questa di Nigella, vista in tv poco tempo fa e subito amata insieme a questo altro piatto di pesce.

Pranzo... Arancione!!

Qualche settimana fa mi è stata regalata una zucca enorme!!! Non ho fatto altro che cucinarla ;)
       Avrei potuto provare tante e nuove ricette... era molto saporita... ma non c'è stato il tempo, così ho fatto un po' di pani e sempre la solita zuppa, che io trovo ottima!! In questo caso vi faccio vedere un pranzo che, casualmente, era tutto a base di zucca... o quasi :) Aggiungo ii link per andare a controllare le ricette

Pan brioche alla Zucca

Qualche settimana fa mi hanno regalato una zucca meravigliosa!!! Oltre ad essere enorme si è rivelata buonissima. Un po' l'ho regalata, con un'altra parte ho fatto quintali di questa zuppa..., ma la maggior parte l'ho usata per panificare... era particolarmente adatta!!

Insalata di lenticchie

Post velocissimo per proporvi una ricetta semplice ma molto gustosa che Csaba condivise in televisione ;)        Accompagnò quest'insalata a un piatto di carne... io l'ho rifatta per una cena veloce. Ve la consiglio. quando cuocete troppe lenticchie, ora sapete che farne con quelle che avanzano.
Insalata di Lenticchie Fate un'emulsione con: olio, aceto, limone, senape in grani. Regolatevi a gusto e comunque non esagerate. La delicatezza è d'obbligoAggiungete cipolla rossa affettata e prezzemolo, di questi una bella quantità, ma regolatevi sempre col vostro gustoUnite ora le lenticchie già lessate e mettete in padella a riscaldare: il tutto deve intiepidireL'insalata tiepida è pronta


Io ho tenuto le lenticchie appena appena brodose e le ho mangiate a mo di minestrina, ma va bene che il tutto sia più asciutto, come una vera insalata.

Buona giornata!!!

P.S del 15/5/2017: questa ricetta si trova paro paro sul libro di Claudia Roden La cucina del mediooriente e del nord …

Pesce... al forno... con Patate

Non sapevo che nome dare a questa buonissima ricetta di Nigella... una delle sue ultime trovate!       Vista in TV a fine estate, rifatta subito e pubblicata decisamente tardi, come tutti i miei ultimi post. Ma la voglia di star seduta al pc è davvero poca!! Non capisco come facciano gli schiavi del web a stare sempre incollati a questo schermo :D
Bon! Ecco dunque la ricetta, molto semplice e davvero buona.    Dosi a occhio, regolatevi con la vostra fame

Panini di Luvi

Luisa Ghetti è davvero una grande cuoca! Ogni cosa che fa ha un fascino particolare e già nel leggere la ricetta si può capire quanto la sua preparazione sia buona.           Io però non cucino più del necessario... in casa siamo solo 2 e gli sprechi non mi piacciono, perciò non riesco a provare tutte le cose che vorrei.... Poco male, la cucina in fondo è una necessità. Certo il piacere di una preparazione bella e buone deve esserci, ma credo che la parsimonia vada al primo posto in quest'epoca di sprechi!          Comunque, una ricetta che potevo fare anch'io, l'ho trovata in questo bellissimo blog, e sono i panini da buffet che vado a descrivervi. Se passate da Luvi le informazioni saranno più precise ;)) 


Panini da buffet 1200 gr farina   500 ml latte

Brindisi con Stollen

Da quando Marco ha pubblicato la ricetta del Quarkstollen su Coquinaria (ed è stato davvero un bel po' di tempo fa), questo dolce è entrato a pieno titolo fra i dolci tradizionali del Natale di casa mia.

       E' buonissimo e chiunque lo assaggi me lo chiede per l'anno successivo. Secondo la tradizione, lo stollen va preparato il giorno di S. Nicola e mangiato a partire dalla vigilia di Natale. Io quest'anno l'ho fatto prima per gustarlo al meglio fuori dal periodo natalizio, quando siamo saturi di dolci e di cibo e non apprezziamo le cose per quello che sono.

Cheese cake al Burro di Arachidi

Questo dolce l'ho fatto un po' di tempo fa... ricetta di Nigella che, in estate e subito dopo, impazzava su Real Time ;) Che dire? Davvero molto buono!!! E tenete conto che, per dirlo io, ce ne vuole :)

          A me infatti piacciono solo le cheese cake tradizionali, quelle acidule e con frutti di bosco... non gradisco molto le varianti. Questo dolce, invece, è davvero molto buono, sembra quasi di mordere un cioccolatino... Infatti ho già deciso che la prossima volta lo farò in uno stampo quadrato e lo taglierò a cubotti. Una fetta, non grande come quella che vedete in foto, è decisamente troppa!!!!

Ho cambiato lievemente la ricetta in base a quello che avevo in casa

La notte di Ognissanti

Ultimamente non si fa che parlare di halloween. Niente da dire, ormai fa quasi parte dei nostri usi e, più i bambini imitano i loro coetanei americani, più quest'abitudine entra nelle nostre case.

Un pane semplice per chi comincia col lievito madre

Come vi ho già detto in questo post, ho deciso di parlare di lievito madre e di come cominciare ad usarlo, perchè mi è stato gentilmente chiesto. Non sono un'esperta, ma lo uso, quindi continuo a dare qualche indicazione su come procedo con le ricette che eseguo io

Intanto comincio col far notare una cosa: molto spesso leggo di gente che dice che nel loro pane c'è un sentore di acidità. Questo può dipendere da molti fattori tecnici (dal LM un po' passato, a una cattiva lievitazione, etc...) che sarebbe complicato stare a spiegare :). In questa sede posso solo dirvi come ho risolto io.
         Quando parlo con mia madre e le chiedo come facevano il pane, lei mi dice che procedevano così: Conservavano circa 150 gr di pasta dopo aver impastato e la tenevano in un mobile. - Mi hanno fatto notare che in questo passaggio sembra che si parli di pasta di riporto. Non è così, tanti anni fa si panificava col lievito madre -

Lievito madre... qualche indicazione...

Non sono certo la persona più adatta per dare lezioni sul lievito madre, ma lo uso e in questo blog ci sono diverse ricette che lo prevedono. Così qualche amica mi ha chiesto di pubblicare un post per avere qualche indicazione più precisa          Vi ripropongo quindi questa disquisizione fatta alcuni anni fa. Devo dire che seguo ancora le stesse regole per il mantenimento del LM, cioè ... vado a occhio. Per vostra fortuna, la parte più interessante di questo post sono i link di rimando a persone molto più competenti di me ;D

Lo riconoscete? E' il pancarrè variegato che vedete qui. Bello vero? Io direi di si, anche se sono di parte... ovvio, l'ho fatto io, è una mia creazione ;))). La particolarità di questa foto è che è stata fatta circa un mese dopo aver infornato questa bontà!!
       Ebbene si, questo pancarrè, fatto col lievito madre, ha resistito per più di un mese!!!

Che ci avrò fatto con questi 3 ingredienti?

Oggi la voglia di scrivere è poca quindi, se volete una ricetta precisa con dosi e metodo andate qui.
         Quando invece ho preparato queste graffe non avevo voglia di stare a misurare gli ingredienti perciò, come molto spesso succede, sono andata a occhio :)

Graffe a occhio

Prendete quindi gli ingredienti della foto qui sopra (lievito madre un pugno, non tutto il vaso), aggiungeteci un po' di zucchero, burro e buccia di limone grattugiata e impastate


 Dopo aver impastato vi ritroverete con una palla bitorzoluta come quella della prima foto qui sopra.Fate quindi riposare l'impasto con una copertura a campana per almeno un ora.Trascorsa l'ora manipolate ancora un po' la pasta e vedrete subito il cambiamento: la massa sarà molto più liscia e setosa.


Fate ora tante palline con l'impasto e mettetele a lievitare. (Come si vede dalla foto c'è un solo tarallo... avevo fatto il solito bastoncino e messo a lievitare. Ma non mi andava di perdere tempo a fare .. taralli.

Un pieno di energie!!

Queste foto sono state fatte in estate... una bevanda fresca e dissetante che va bene anche in inverno. Certo, di pomodori buoni non se ne trovano più, per le bruschette,  ma potrete accompagnare questo aperitivo con qualsiasi altra preparazione.

Pasta al forno con pomodori e pecorino

Bello questo piatto, vero?       Devo dire che è una delle mie ricette preferite, molto estiva e facile da preparare. Certo, l'estate è praticamente finita e trovare pomodori succulenti può essere piuttosto difficile... ma ho dimenticato di postarla nel periodo giusto e mi accingo a farlo ora, in una giornata di sole, dopo l'alluvione che ci ha colpiti in questi giorni...

Pasta con Pomodori e Pecorino
Prendete 3 pomodori tondi e tagliateli a metàCon un coltello fate 2 tagli a croce al cento in modo che si aprano un po'Salateli e teneteli da parte

Un menù di pesce

Credo di averlo detto in qualche altra occasione: il pesce lo mangio quando il pargolo non c'é... Lui non gradisce e non c'è verso di fargli cambiare idea. Per ora non insisto, sta proprio male, ne detesta il profumo... e siccome non è un bambino che fa capricci sul cibo, non voglio forzarlo.       Ciò non toglie che io, quando posso, ne goda in abbondanza. D'altronde il pesce ha un unico difetto, è piuttosto costoso, ma è molto facile da cucinare se si scelgono i piatti giusti.

Quindi Mettete in padella il solito olio, aglio e un po' di peperoncinoFate rosolare e aggiungeteci un bel pugno (per una persona) di vongole veraci. Ricordatevi, però, che gli spaghetti dovranno già essere in cottura :)

Lampedusa...

Cheese Cake Veloce di Nigella

Non c'è niente da fare... la cheese cake è uno dei dolci più buoni in assoluto. Pieno e voluttuoso, spesso meglio farlo con pasta frolla o brisée. Il mio preferito con quark, quello tedesco, che sa tanto di yogurt, e che nulla ha a che fare con i similari italiani.
           Comunque sia è sempre buono... tranne per qualche variante troppo azzardata in cui si snatura l'essenza del dolce



Così, l'altro giorno, quando ho visto Nigella proporre in Tv questa versione ultra rapida del dolce, non ho resistito e l'ho provato immantinente! Che dire? Buonissimo! L'unico dubbio che ho avuto è stato su una non meglio identificata crema al limone (traduzione italiana), che lei metteva nell'impasto..... Poi non ho avuto dubbi e ho deciso che doveva trattarsi di lemon curd, l'aspetto era quello.
         Quindi, prima di provare questa ricetta, dovete preparare questo ottimo lemon curd, poi potrete procedere col dolce ;D

Cheese Cake di Nigella
Per la base
375 gr di digest…

Lemon Curd

Diciamolo pure... il lemon curd è una cosa buonissima! ne basta un cucchiaino per metterti di buon umore :)
       Non lo facevo da tempo: è una bomba calorica e io dovevo perdere qualche chilo... Poi ho visto una ricetta in tv in cui necessitava questa meravigliosa salsa e così mi sono decisa a rifarla.         Avevo provato, in precedenza, altre ricetta. Questa volta ho optato per una ricetta di Stefano Arturi, presente nel suo libro English Pudding(è scritto in italiano, non temete). Chissà... forse è anche nel blog... non ci ho fatto caso :D

Lemon Curd di Stefano Arturi Le dosi sono abbondanti. Io ho diviso per 4 450 gr di burro non salato 900 gr di zucchero succo filtrato di 8 limoni buccia grattugiata di 12 limoni (io meno) 12 uova


Cuocete a bagnomaria i primi 4 ingredienti (io ho delle pentole ottime a fondo spesso, quindi ho evitato il bagnomaria. mi raccomando però, fiamma al minimoQuando il tutto si è amalgamato bene unite anche le uova sbattute e mescolate per beneLa crema d…

Panini con farina di kamut

Un amico di amici si è messo a coltivare Kamut.        Sarà quello originale, rispetta tutti i crismi dei trattati internazionali, avrà la quantità di selenio necessaria perchè questa farina possa essere definita kamut...???... Non si sa e non è dato saperlo (per maggiori informazioni andate qua).        Certo è che questa farina è molto buona e mi sta dando grandi soddisfazioni :)

Pranzo vegetariano e sfizioso

Il bello del rimanere senza figli per qualche giorno, o solo per qualche ora, è quello che ti puoi godere in santa pace dei sapori che a loro normalmente non piacciono. Così l'altro giorno, complice una giornata di sole meraviglioso che invogliava a sapori freschi e prettamente estivi, ho improvvisato questi piatti

 Ricordate le verdure fresche che mi sono state portate l'altro giorno?

        Ebbene, sono partita da lì....

Settembre....

.... tempo di vendemmia...     Un gruppo di amici di mia conoscenza, per due giorni, abbandona mogli e figli e se ne va in campagna per giocare ai veri uomini :)         E lì, sotto i tendoni, intenti a tagliare questo meraviglioso aglianico, si riprendono dalle noie di tutti i giorni e si godono la natura.....

Non mi è mai riuscito di intrufolarmi... e credo sia giusto così....
      Per fortuna mi hanno pensato e così mi hanno portato questa buonissima uva da vino e qualche altro prodotto: peperoni, 2 melanzane, mele, pomodori..

Cinnamon Rolls con glassa

In questi giorni ho ripreso a panificare. Non lo faccio più tanto spesso e, a dire il vero, non me ne dispiace.
         In casa siamo solo 2 e produrre troppo sarebbe solo un spreco! E poi siamo fortunati, qui i panifici producono un pane ottimo e una pasticceria da forno notevole... quindi non c'è bisogno di darsi pena.


Però, ogni tanto, si ha voglia di un sapore che non trovi in nessun prodotto da forno, di una sofficità che è quella che dai tu e, soprattutto, si ha proprio voglia di mettere le mani in pasta e di sentire gli ingredienti che si amalgamano sotto le tue mani. Così è nato il pane al kamut dell'altro giorno..., così sono nati questi bullar

Solo Kamut

Oggi un post prettamente fotografico, dosi a occhio...
        D'altronde diciamolo, se si è acquisita un minimo di dimestichezza nell'impastare, fare il pane non è poi così difficile!!! A dire il vero era un bel po' che non panificavo, qui da noi il pane in commercio è ancora molto buono, spesso cotto nel forno a legna e non è così necessario produrlo da sè...          Ma vuoi mettere il gusto d'impastare?!?!?!

Avevo una farina di Kamut, produzione biologica... bisognava pur consumarla? Così l'altra sera ho impastato.....

Il Mare d'Inverno... e una ricettina

Non è proprio inverno, ma l'aria sta cambiando. La mattina è ancora molto caldo (oggi decisamente umido)... la sera rinfresca decisamente. E al mare, il paesaggio è questo.

Al tramonto....






 E qui ancora con un po' di luce...

Viaggio in Grecia: qualche altra foto

Il mare era limpido, la spiaggia stretta e piena di pietroline... dietro un giardino, un bar e la possibilità di stare all'ombra :)


Simulazione gusto Strudel

Vi è mai capitato di aver voglia di qualcosa di buono, ma non avere né il tempo né la voglia di mettervi ai fornelli?!?! Bé, credo succeda a tutti           Ecco, se c'è una cosa che a me piace proprio tanto è lo strudel di mele. Trovo che sia uno dei sapori più buoni in assoluto! Però, fare uno strudel richiede il suo bel tempo... la pasta, il riposo... le mele affettate... e stendi e arrotola e cuoci... insomma, per fare uno strudel dovete avere una mattinata libera :))

Così l'altra mattina, desiderosa di mela cotta e croccante aromatizzata alla cannella e limone, e avendo a disposizione 2 materie prime ineguagliabili, mi sono cimentata in questa colazione per me lussuriosa!!!          Lo so lo so... mi accontento di poco :))))

Viaggio in Grecia: Guardate cosa esce dal mare...

Come si chiamano questi cosi?!?!?




Anfibi?!?! Segrete navi da guerra? :)))

Una nuova forma per una ciambella

Ho scoperto l'acqua calda. Trattasi di semplice ciambella al cioccolato reinventata in forma nuova.

          Le foto sono di qualche tempo fa, fatte per un evento tra bambini. Le ho ritrovate e le pubblico.



Il risultato finale, quadrettato, è questo. Ecco la ricetta
Ciambella bigusto in forma di torta :))))))    6 uova 350 gr di zucchero Montare bene il tutto e aggiungere, alternandoli