lunedì 25 febbraio 2013

Colomba delle Simili... con qualche modifica


Non crediate che sia impazzita.. è troppo presto per mettersi a fare colombe... ma ho accelerato il processo di ricarica dei vecchi post, così mi tolgo il pensiero e ripubblico il vecchio per potermi meglio dedicare al nuovo. Quindi beccatevi questa Colomba fotografata circa 2 anni fa ;)))




Quest'anno ho deciso di provare la colomba delle sorelle Simili. Non l'avevo mai fatta.

In giro per il web leggevo che fosse meno buona di altre.



Ma siccome ho avuto 2 tentativi falliti di impasto di colomba ridotti a una poltiglia montata, alla fine ho deciso che questa, dagli ingredienti più semplici, potesse fare al caso mio. Sono molti anni che preparo colombe, ma devo dire che non mi sono mai venute così belle. Credo che uno dei motivi sia il fatto di avere usato stampi da 750 grammi e devo dire che, per i forni di casa, è il formato ideale. La colomba da kilo è troppo grande e, uno degli inconvenienti più comuni è quello di bruciacchiare la crosticina superiore, nonostante tutte le accortezze voi vogliate avere!!

Qui la foto in forno


Dicevo che sono partita dalla ricetta delle Simili ma, per una serie di circostanze (dovute alla farina usata, agli ingredienti che dimenticavo di dimezzare visto che ho fatto 1/2 dose, e ad altri pasticci) è venuta fuori un'altra colomba ;) Perciò vi scrivo la ricetta delle Simili con dosi dimezzate e tra parentesi le dosi usate da me, un po' a casaccio, un po' per sbaglio, un po' per sperimentare

Colomba che si ispira a quella delle Simili
1° Impasto
120  gr Lievito Madre Forte (io lievito Liquido, ma non troppo liquido)
120 gr burro
120 gr zucchero
200 ml latte tiepido (300 ml. In un'altra versione ho aggiunto 1 uovo e 2 tuorli e il risultato è decisamente mihliore)
1 uovo
2 tuorli
500 gr farina forte (Manitoba della Divella)
Fare la fontana con la farina e mettere tutti gli ingredienti al centro, impastare e alla fine aggiungere il burro.
1° considerazione: io per errore ho aggiunto molti liquidi in più e l'impasto è venuto bene (ho anche lavorato a mano), quindi, secondo me, per questa colomba una farina troppo forte non ci va bene, se vi attenete alle dosi delle Simili.

2° Impasto
25 gr zucchero a velo (50 gr)
30 gr burro (60 gr)
30 gr mandorle tritate (pasta di mandorle tritata)
1 tuorlo (2 tuorli)
sale
aromi: vaniglia, buccia d'arancia
150 gr cubetti di arancia candita
Questa volta ho messo il primo impasto nell'impastatrice, ho aggiunto tutti gli ingredienti e ho fatto andare la macchina. Poi ho finito lavorando a mano che è una pratica sempre liberatoria.

Ho diviso l'impasto in 2, quindi in 4, di cui 2 parti più grandi per il corpo e 2 più piccole per le ali



Qui le colombe hanno lievitato



E qui coperte con la glassa e il resto




Per la copertura (ho fatto a modo mio)

4 cucchiai pasta di mandorle
Zucchero: il doppio della quantità di pasta di mandorle (sono andata a occhio)
albume necessario
La pasta di mandorle era in realtà un miscuglio di mandorle e nocciole tritate con lo stesso peso di zucchero che ho fatto tempo fa per averla sempre a portata di mano. La consistenza della glassa era questa




Ho ricoperto la colomba da infornare con la glassa, le mandorle intere, lo zucchero in granella e lo zucchero a velo.



La prima colomba non è venuta perfetta, perchè mi sono attenuta ai tempi  e alle temperature della ricetta (più o meno) e ho dovuto coprire la colomba con la carta forno per non farla colorire troppo. Tra l'altro, la carta forno ha anche asportato un po' della copertura.

Questo il risultato



Per fare meglio ho quindi deciso di abbassare la temperatura del forno a 150° e non coprire affatto.

La differenza è notevole


qui incartate


La foto della fetta della colomba più brutta



Confermo che non è una delle migliori mangiate, ma il risultato è garantito

P.S: rettifica sul gusto. Ieri era meno buona, dopo un giorno di riposo. Stamattina, dopo un altro giorno, più buona, soffice e profumata. Quindi, da rifare!

18 commenti:

  1. Ben ritrovata Giulia, con questo meraviglioso post!!!!! Che soddisfazione fare la colomba in casa, complimenti!!!!

    RispondiElimina
  2. Uno spettacolo, che invidia! Quando riuscirò a produrre una bontà simile? Ho un nemico, il lievito madre, dovrò seguire il proverbio cinese, se non riesci a vincere il tuo nemico fattelo amico: Prima o poi!
    Ho indetto un contest sui dolci tradizionali di Pasqua, cosa pensi di fare?
    Un abbraccione.

    RispondiElimina
  3. Giulia m'era venuto un colpo, mi stavo infatti chiedendo con quale anticipo stessi lavorando!!!! Comunque anche se è vecchia è splendida!!!! Baci

    RispondiElimina
  4. Su questo passo, non ce la potrei fare anche se mi piacerebbe :))
    Sei bravissima giulia :))

    RispondiElimina
  5. Ciao Giulia fantastica questa Colomba e hai fatto bene a riproporla perchè era davvero un peccato non ritrovarla...baci

    RispondiElimina
  6. Meravigliosa, non ho mai provato a farla, ho sempre paura di cimentarmi per il procedimento troppo lungo..la tua è davvero bella spero di avere il il tempo e la pazienza per provare a farla anch'io segno la tua ricetta...un abbraccio a presto!!!

    RispondiElimina
  7. Bè, mica è tanto presto :-) meglio prepararsi :-) nei negozi è già pieno di colombe e uova :-) buonissima la tua ricetta!! Brava :-)

    RispondiElimina
  8. Io avevo già iniziato a fare un mezzo pensiero alla colomba e tu sforni queste meraviglie, devo dire che ti sono venute benissimo e la tua accortezza nella seconda cottura ti ha permesso di ottenere un risultatoi perfetto!

    Complimenti davvero di cuore

    RispondiElimina
  9. elle est magnifique et bien réussi, bravo
    bonne journée

    RispondiElimina
  10. Un vecchio post, ma io me la mangerei lo stesso anche se non è più Pasqua ahahha Che bella che ti è venuta. Complimenti cara :-)

    RispondiElimina
  11. non è mai troppo presto per una colomba perfetta come questa! mi dispiace solo di non avere il lievito madre!

    RispondiElimina
  12. ciao Giulia piacere di conoserti!! Mi fermo volentieri nel tuo blog...e dopo aver visto questa colomba così ben lievitata e ricca ti esprimo mille complimenti! non mi ci sono ancora cimentata e trovo molto utili i consigli e i suggerimenti che hai mosso.

    A presto dunque e buonissima settimana! Clara

    RispondiElimina
  13. Brava un lungo lavoro ma che dà grandi soddisfazioni! !!

    RispondiElimina
  14. per chi non ha il lievito madre... potete tranquillamente sostituire con una biga o pasta di riporto ;)

    RispondiElimina
  15. caspita me se quando modifichi le ricette dimenticandoti di controllare le dosi fai questi capolavori non oso immaginare cosa combini quando va tutto liscio!! Bravissima davvero, colombe perfette!

    RispondiElimina
  16. Ma è da sballo, come ho fatto a perdermi tutti questi post preziosi ?
    Mi dispiace Giulia ma ho sempre il tempo risicato e molto spesso mi perdo delle bellissime ricette.
    Bravissima, se trovo il contenitore magari provo a farla anch'io.
    Mandi

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...